Taken 3 - L'ora della verità

Tak3n

FRANCIA - 2015
Taken 3 - L'ora della verità
Dopo il brutale omicidio della moglie, l'ex agente segreto Bryan Mills, divorato da rabbia e rancore, si ritrova anche accusato del delitto. Bryan, inizia così la sua fuga per eludere l'implacabile inseguimento di CIA, FBI e polizia, tentando nel frattempo di rintracciare i veri assassini e proteggere l'unica cosa che conta per lui ora: sua figlia.
  • Altri titoli:
    Tak3n - L'ora della verità
    Taken 3
  • Durata: 109'
  • Colore: C
  • Genere: AZIONE, THRILLER
  • Produzione: LUC BESSON, MICHAEL MANDAVILLE PER CANAL+, CINÉ+, EUROPACORP, M6 FILMS
  • Distribuzione: TWENTIETH CENTURY FOX ITALY
  • Data uscita 11 Febbraio 2015

TRAILER

CRITICA

"Difficile immaginare un soggetto più pigro; eppure 'Taken 3', prima di essere soppiantato da 'American Sniper', è stato in testa al box-office americano con tre volte e mezza gli incassi di 'Selma'. Capirne le ragioni non è facile. D'accordo che il 'film di vendetta' ha sempre riscosso il favore del pubblico, ma qui la formula partorita dal prolifico Luc Besson scende al livello di Steven Seagal: sceneggiatura piena di buchi come una forma di groviera, dialoghi ridicoli, inseguimenti troppo 'visti' per compensare il resto. Ridicoli in blocco i personaggi: dall'ormai sessantaduenne Liam Neeson ai mafiosi russi, al povero Forest Whitaker nella parte di un ispettore, tutti sembrano impegnati a fare l'autoparodia." (Roberto Nepoti, 'La Repubblica', 12 febbraio 2015)

"Piacerà a chi non si pone molti problemi di stile, di verosimiglianza (non parliamo di correttezza politica). Ma cerca (come negli altri 'Taken') tanta azione, tanti colpi di scena e un attore (Neeson) che la gente ama seguire." (Giorgio Carbone, 'Libero', 12 febbraio 2015)

"Dino Risi divideva i film in quattro categorie. 1) Belli e noiosi, 2) belli e divertenti, 3) brutti e noiosi, 4) brutti e divertenti. Questo movimentato poliziesco entra di diritto nella quarta. (...) Una sfrontata ricicciatura di 'II fuggitivo', che però si segue senza uno sbadiglio. Può bastare." (Massimo Bertarelli, 'Il Giornale', 12 febbraio 2015)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy