T'AMMAZZO!... RACCOMANDATI A DIO

ITALIA - 1968
In un piccolo cimitero un prete sta benedicendo la bara di Ray Fulton, un bandito sul cui capo pendeva la taglia di mille dollari. Dall'alto di una collinetta, un uomo, con un vistoso anello all'anulare, spia la cerimonia attraverso le lenti di un binocolo. Soddisfatto, l'uomo si allontana, raggiungendo una casa dove abita "il Portoghese", invitandolo a dargli i 200.000 dollari frutto della rapina nella banca Hartman. Ma il Portoghese lo convince che i soldi erano nelle mani di Ray. Intanto nella casa di questi, che non è affatto morto ma solo ferito, Glenn, il falso prete del funerale, se la ride con l'amico per il trucco giocato ai loro nemici, che non penseranno di andare a cercare il denaro nel cimitero. Ma, mentre Glenn si allontana per andare a chiamare un dottore, giungono alla capanna il Colonnello e il Portoghese: Ray per l'emozione muore. Quando Glenn ritorna non trova né Ray né il denaro nella bara. Così comincia la sua caccia. I due banditi intanto, divisi i soldi, si recano a trovare la loro donna, Liz, che è la stessa all'insaputa l'uno dell'altro. Essa riesce però a ingannarli entrambi e fugge con tutto il denaro. Ripresa dagli uomini di Hartman, organizzatore del colpo, sta per essere torturata mentre il Colonnello e il Portoghese vengono legati e rinchiusi nel retrobottega. Ma Glenn li libera e inizia così la sparatoria in cui muoiono tutti gli uomini di Hartman. I soldi, nascosti in un manichino, vengono trovati dallo sceriffo che ringrazia Glenn per l'aiuto e riporta i dollari alla banca. Essi ritentano fruttuosamente il colpo, ma una vecchia cliente, che è Liz camuffata, ruba loro tutto il bottino. Accortisi di ciò i tre si lanciano al suo inseguimento.
  • Altri titoli:
    POUR UN DOLLAR, JE TIRE
  • Durata: 106'
  • Colore: C
  • Genere: WESTERN
  • Specifiche tecniche: CROMOSCOPE EASTMANCOLOR
  • Produzione: OSVALDO CIVIRANI PER DENWER FILM
  • Distribuzione: DENWER

NOTE

TITOLO IN FRANCIA: POUR UN DOLLAR, JE TIRE.

CRITICA

"Un western di mediocre fattura, il cui vago tono umoristico sfiora il risibile, privo di idee originali e soprattutto di ritmo". ("Segnalazioni Cinematografiche")
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy