STUART LITTLE, UN TOPOLINO IN GAMBA

STUART LITTLE

USA - 1999
TRAMA BREVE
Un topolino con un gran cuore, Stuart, cerca disperatamente di appagare il proprio bisogno di appartenenza, desidera un luogo da chiamare casa in un mondo decisamente troppo grande per lui. Quando viene adottato dai Little, una stramba famiglia, iniziano per lui una serie di avventure che coinvolgono diversi personaggi, incluso il nemico per eccellenza, ossia il gatto di casa Fiocco di Neve.

TRAMA LUNGA
In una casa elegante e accogliente in quella parte della Fifth Avenue che delimita Central Park, la famiglia Little (il padre Frederick, la madre Eleanor, il figlio piccolo George) decide di accogliere un nuovo componente. La scelta i effetti é un po' strana: si tratta di Stuart, un topolino alto sette centimetri e mezzo con baffetti, nasino rosa e abbigliamento elegante. Ma l'ingresso di Stuart in famiglia non è ben visto da tutti. In particolare Fiocco di Neve, il gatto di casa, non gradisce la nuova presenza, e ben presto si organizza per cercare di estromettere il nuovo arrivato. Per raggiungere questo obiettivo, il gatto mobilita alcuni suoi simili in ambienti differenti. Non manca la presenza dei felini mafiosi, che cercano di far credere a Stuart che i suoi genitori sono altri e che per lui non c'è posto in quella casa. Quando avverte la sensazione di non essere gradito, soprattutto da parte di George, Stuart, pur addolorato, è sul punto di andarsene. Ma il piano malefico del gatto mafioso viene infine sventato, e Stuart riesce a ritrovare l'armonia in casa Little.
  • Durata: 83'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA
  • Tratto da: OMONIMO LIBRO DI E. B. WHITE
  • Produzione: DOUGLAS WICK - FRANKLIN / WATERMAN
  • Distribuzione: COLUMBIA TRISTAR FILMS ITALIA (2000)

NOTE

NOMINATION ALL'OSCAR 2000 PER I MIGLIORI EFFETTI VISIVI.

CRITICA

"Animazione e persone, incidenti, avventure, rischi, coraggio, lealtà, amicizia e una performance tecnica fuori dal comune rendono divertente, al di là delle melensaggini del genere, il film per bambini lanciato sul mercato per Pasqua". (Lietta Tornabuoni, La Stampa, 7 aprile 2000)

"Il film è un racconto educativo per bambini. Stuart aiuta il piccolo George in una gara di barche radiocomandate e si sottrae alla caccia di alcuni gatti malvagi alleatisi, pare un paradosso, con topi ricattabili. E' un tipetto come se ne trovano pochi in giro. E' augurabile che i minispettatori non pretendano di portarselo a casa. Meglio lasciarlo nel mondo delle favole". (Francesco Bolzoni, Avvenire, 7 aprile 2000).

"Il realismo di Stuart, tra digitale e animatronics, è stupefacente, ma a catturare di più sono il copione e i dialoghi firmati dall'emergente e surreale M. Night Shyamalan, autore de 'Il sesto senso'. Sono ancora una volta indimenticabili le sue atmosfere sospese e retrò, che circondano famiglie dalle relazioni d'amore assolute". (Paolo Lughi, Il Piccolo, 19 aprile 2000).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy