STORIE D'AMORE CON I CRAMPI

ITALIA - 1995
STORIE D'AMORE CON I CRAMPI
Abbandonata dal fidanzato Roberto, la farmacista Marcella "affitta" da un'agenzia specializzata un accompagnatore, l'imbranato Francesco, al suo primo incarico, e si concede una vacanza in Tunisia, ma la sorte le fa trovare nello stesso albergo il fedifrago Roberto, che si è messo con Alessia, una giovane veneziana, cantante emergente, con la quale deve girare il video di due canzoni. Marcella fingendosi Amanda, e simulando una focosa passione per il frustrato Francesco, che si sente inutile, suscita la gelosia di Roberto, che vorrebbe andarsene. I quattro si ritrovano invece a fare windsurf a rotelle e il gigolò ascolta un litigio tra i due ex fidanzati che gli svela la situazione della donna: vorrebbe ritirarsi, ma costei lo costringe a restare e gli impone di sedurre Alessia, che con Roberto, mentre gira il video, viene arrestata per spionaggio, ed ha il suo da fare per eliminare del "fumo" comprato sul posto. La coppia viene vista in televisione dagli altri due che li raggiungono: una certa confidenza si instaura tra gli uomini e le donne e Alessia non crede alle avance di Francesco, anche se ne è lusingata. Invece Roberto causa uno shock anafilattico da noci all'amato per poi sequestrarlo con un furgone, somministrandogli il cortisone e portandolo ad un'oasi dove i due si riconciliano. Alessia li ha seguiti e frustrata torna in albergo dove cede a Francesco. Ma Roberto raffredda i suoi entusiasrni svelandole la professione del giovane, che mature signore cominciano a corteggiare. Mentre Roberto e Marcella, che già litigano furiosamente, rientrano, seguiti da Francesco, Alessia si consola con un tour nel deserto con un accompagnatore locale. Un anno dopo Francesco e Marcella ormai sono sposati: lui tenta di eliminarla, invano, con un vaso di fiori.
  • Altri titoli:
    LOVE STORY WITH CRAMPS
  • Durata: 95'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA
  • Specifiche tecniche: PANORAMICA
  • Produzione: VITTORIO E RITA CECCHI GORI PER LA C.G.G. TIGER CINE.CA
  • Distribuzione: CECCHI GORI DISTIRBUZIONE (1996) - CECCHI GORI HOME VIDEO

NOTE

- REVISIONE MINISTERO GENNAIO 1996.

CRITICA

"Aromatizzando sapori almodovariani meno stuzzicanti, estratti dalle teosofie di Alberoni, condensati di qui pro quo alla Wertmüller ed effluvi di commedia all'italiana, Quartullo s'intrattiene, si gingilla e s'incapriccia di personaggi fragili, creature labili, nevrotiche, innocenti, strampalate, leziose". (Il Messaggero, Fabio Bo, 12/2/96).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy