Storia di ragazzi e ragazze

ITALIA - 1989
Storia di ragazzi e ragazze
Nel febbraio 1936 a Porretta Terme, Silvia, appartenente ad una famiglia di piccoli proprietari terrieri innamorata di Angelo, un giovane borghese di Bologna, partecipa al pranzo di fidanzamento preparato per lei dai suoi rustici familiari al fine di festeggiare la consegna dell'anello da parte del suo amoroso giunto in treno insieme alla madre vedova, la giovane zia Linda e le sorelle. In un'atmosfera festosa, ma anche di impacci reciproci, di ruvide cortesie, di improvvise tensioni, i trenta invitati (appartenenti alle famiglie dei due giovani), durante le venti succulente pietanze, manifestano i loro sentimenti e le loro vicende personali spronati da Giulio, il rude e bizzarro padre di Silvia. Un quadro di piccole vicende personali, di segreti coniugali appena allusi, anche di slanci spontanei, cui partecipa pure un ospite inatteso (Domenico, un anziano rappresentante di commercio con la sua giovane convivente Valeria, al quale Giulio ha da tempo affittato una camera nella masseria). Gente, modi e comportamenti di un'Italia che, sotto certi aspetti, sembra già lontana nel tempo.
  • Durata: 89'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA
  • Specifiche tecniche: PANORAMICA
  • Produzione: DUEA FILM, UNIONE CINEMATOGRAFICA, RAI UNO
  • Distribuzione: WARNER BROS ITALIA (1989) - DELTAVIDEO

NOTE

- NASTRO D'ARGENTO 1990 PER IL MIGLIOR FILM.

- DAVID DI DONATELLO 1990 PER LA MIGLIORE SCENEGGIATURA A PUPI AVATI.

CRITICA

"Come in tutti i suoi film Pupi Avati tratta con tenerezza i suoi personaggi grigi, banali e dimessi (ma spesso lacerati da grandi passioni e angosce), ama letteralmente le illusioni di cui si nutrono ma non può fare a meno di registrare l'impatto traumatico che procura loro lo scontro con la cruda e spesso abietta realtà quotidiana, e il conseguente fallimento." (Segnocinema).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy