Sorelle Materassi

ITALIA - 1943
Teresa e Caterina Materassi, due anziane zitelle, grazie alla loro completa dedizione al lavoro, hanno reso celebre in tutta la cittadina il loro laboratorio di biancheria, accumulando, negli anni, una discreta fortuna. Quando in casa loro approda Remo, un nipote rimasto orfano, le due sorelle decidono di adottarlo, nonostante il parere discorde di Giselda, la terza sorella, che non vede di buon occhio il ragazzo. Remo, avendo capito sin da subito il suo ascendente nei confronti delle zie, affascinate dalla sua giovinezza, cresce viziato, riuscendo a ottenere tutto ciò che desidera. L'arrivo di Peggy, una ragazza americana di cui Remo si innamora, sconvolge il fragile equilibrio della casa. I due partiranno lasciando le vecchie sorelle Materassi in preda alla solitudine...

CAST

NOTE

- IL FILM, TERMINATO DOPO LA LIBERAZIONE DI ROMA, VIENE PRESENTATO AL PUBBLICO NEL 1945.

CRITICA

"Vi sono pellicole che soddisfano unicamente interessi spettacolari ed eventuali successi di cassetta e pertanto giustificano questa loro dichiarata inconsistenza; altre invece nascono con pretese ed intenti ben più seri. (...) Poggioli purtroppo ancora una volta (...) è uscito dal seminato, dimostrando di non possedere ancora quella sensibilità che era necessaria per risolvere con immagini in un'atmosfera cinematografica, i felici 'punti e contrasti psicologici del rimanzo'. (...) la passione quasi morbosa delle sorelle risulta falsa, snervata e completamente esteriore: non solo ma si crea tra pubblico e personaggi una spiacevole atmosfera di repulsione. (...) L'ambientazione nel paesetto di Santa Maria a Coverciano, che pure Palazzeschi aveva descritto minuziosamente, rimane indecisa e superficiale. L'interpretazione certamente avrebbe potuto essere migliore se ci fosse stato un regista sempre presente". (Giorgio Moser, 'L'Italia Nuova', 19 gennaio 1945),
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy