SONO UN FENOMENO PARANORMALE

ITALIA - 1985
SONO UN FENOMENO PARANORMALE
Roberto Razzi è il conduttore di una interessante serie televisiva, destinata agli amanti dei fenomeni del paranormale. Ma Razzi ha i piedi per terra e si diverte a smascherare pubblicamente finti fachiri e presunti "medium", svelandone i trucchi. Inviato in India per un servizio e delle riprese in "loco", Razzi scopre i trucchi di molti imbroglioni e falsi santoni, ma anche un "guru" vero (Babishàn, inspiegabilmente apparso e scomparso sull'aereo durante il volo di andata); dopo di che un bel giorno si ritrova in coma in una clinica della sua Roma. E' infatti caduto dal dorso di un elefante, battendo la testa su di un ramo. Tuttavia l'incidente sembra aver fatto scaturire in lui poteri eccezionali: le posate si torcono, le sedie partono in corsa sfrenata, Razzi sente musiche strane ed ha stranissime visioni, fa disegni magistrali, risuscita gatti morti e riesce perfino a scatenare una tromba d'aria durante un "party" domestico. Più sgomento che eccitato dalla scoperta, il nostro mezzobusto televisivo è ormai preda di fenomeni inspiegabili, la cui portata non riesce più a controllare: fino a sdoppiarsi una sera tra la moglie Carla e la segretaria Olga (segretamente innamorata di lui). Così ripartirà per l'India, troverà Babishàn, il vecchio saggio nella sua grotta, il quale, dopo averlo fatto levitare verso di lui, assiso in alto tra le rocce, gli farfuglierà all'orecchio le ragioni essenziali della vita e della felicità ed il segreto per profittare di tutte le energie del corpo e dello spirito, in modo che, tornandosene a casa, Razzi possa parteciparle a tutto il mondo.
  • Durata: 113'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA
  • Specifiche tecniche: PANORAMICA A COLORI
  • Produzione: MARIO E VITTORIO CECCHI GORI - SILVER FILM
  • Distribuzione: DLF - COLUMBIA TRISTAR HOME VIDEO, CECCHI GORI HOME VIDEO

CRITICA

Per una volta, Sordi torna alla commedia pura e semplice senza tante complicazioni di costume. Ma l'argomento non è dei più interessanti, e il divertimento funziona a singhiozzo. La realtà è molto piu' semplice: Sordi è invecchiato, non è un fenomeno paranormale. (Francesco Mininni, Magazine italiano tv)
Commedia fiacca nella prima parte che riesce a far sorridere con qualche trovatina meno "usata" e centra qualche bersaglio chiaro e visibile. Sordi ha di memorabile l'occhio segnato dell'uomo posseduto dalle forze occulte. (Laura e Morando Morandini, Telesette)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy