SOLO CONTRO ROMA

ITALIA - 1962
Il console romano Lucio Svetonio, dopo aver conquistato la città di Alesia, lascia a presidiarla il tribuno Silla. Questi, contravvenendo ben presto agli ordini, si abbandona a vessazioni d'ogni genere, minando seriamente la pace concordata con i capi tribù, e facendo arrestare il figlio del capo della città, Gor, la figlia Fabiola e il fidanzato di quest'ultima, Brenno, che viene mandato a combattere nell'arena. Un giorno Brenno uccide un centurione troppo crudele e viene condannato a morte. Ma intanto, non sopportando oltre le prepotenze del tribuno, i cittadini di Alesia si ribellano. Brenno, Gor e i loro amici riescono a fuggire dalle prigioni e a unirsi ai ribelli. Mentre Brenno, ferito, ricade nelle mani di Silla, Gor raggiunge l'accampamento di Svetonio, mettendolo al corrente della situazione di Alesia. Svetonio ritorna ad Alesia e permette a Brenno di battersi con Silla che viene così ucciso. La pace torna nella regione.

CAST

CRITICA

"[...] A molte ingenuità fa riscontro qualche scena di buon interesse". (Segnalazioni Cinematografiche", 1962).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy