Soffio al cuore

Le souffle au coeur

FRANCIA, ITALIA, GERMANIA OCCIDENTALE - 1971
Soffio al cuore
Il quindicenne Laurent Chevalier - terzogenito di un agiato ginecologo sposato con un italiana, Clara - frequenta una scuola cattolica dove non mancano preti dagli atteggiamenti ambigui; legge di nascosto Camus e romanzi sconvenienti; pensa al suicidio e affronta i suoi problemi di adolescente con la guida dei due spregiudicati fratelli, i quali lo inducono a fare la sua prima esperienza con una prostituta. Colpito da una lieve affezione cardiaca - un soffio al cuore - Laurent va per qualche tempo insieme con la madre in una località termale dove ha modo di accorgersi che ella ha un amante: Jacques. Superato il turbamento per questa scoperta, Laurent diventa il confidente della mamma ed è disposto persino alla complicità pur di conservare inalterato quell'affetto che già in entrambi ha toccato punte di morbosità.
  • Altri titoli:
    Murmur of the Heart
    El soplo al corazón
    Dearest Love
    Herzflimmern
  • Durata: 118'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA, DRAMMATICO
  • Specifiche tecniche: 35 MM (1:1.66) - PANORAMICA KODAKCOLOR
  • Produzione: VINCENT MALLE E CLAUDE NEDJAR PER NOUVELLES ÉDITIONS DE FILMS (NEF), MARIANNE PRODUCTIONS, VIDES CINEMATOGRAFICA, FRANZ SEITZ FILMPRODUKTION
  • Distribuzione: MEDUSA - RICORDI VIDEO, PANARECORD
  • Vietato 14

NOTE

- SUONO: JEAN-CLAUDE LAUREUX.

- MOLTI ASPETTI DELLA VITA DI LAURENT SONO AUTOBIOGRAFICI DEL REGISTA: L'AMORE PER IL JAZZ, LA CURIOSITÀ PER LA LETTERATURA, LA "TIRANNIA" DEI SUOI DUE FRATELLI MAGGIORI CHE CERCAVANO DI INTRODURLO AL SESSO, E LO STESSO SOFFIO AL CUORE. MALLE, INOLTRE, DA RAGAZZINO HA CONDIVISO UNA CAMERA D'ALBERGO CON LA MADRE DURANTE UN VIAGGIO PER CURARE I SUOI PROBLEMI CARDIACI.

CRITICA

"L'inquietudine sentimentale dell'adolescente protagonista e i suoi rapporti con il mondo che lo circonda sono resi nel complesso, con buone intuizioni psicologiche, anche se non sempre del tutto convincenti. Fuori misura risulta invece la descrizione dell'ambiente provinciale nel quale la vicenda è inserita, reso, per una tesi precostituita, con toni eccessivamente caricaturali e denigratori." ('Segnalazioni cinematografiche', vol. 71, 1971)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy