Slevin - Patto criminale

Lucky Number Slevin

USA - 2006
Slevin - Patto criminale
Il giovane Slevin si trova coinvolto suo malgrado in una faida tra le due più importanti bande criminali di New York che fanno capo una al Rabbino e l'altra al Boss. Posto sotto continua sorveglianza dal detective Brikowski e dal killer Goodkat, Slevin dovrà escogitare un piano perfetto...
  • Durata: 110'
  • Colore: C
  • Genere: DRAMMATICO, THRILLER
  • Produzione: FILMENGINE, VIP 4 MEDIENFONDS, CAPITOL FILMS, LUCKY NUMBER SLEVIN PRODUCTIONS INC., ASCENDANT PICTURES
  • Distribuzione: MOVIEMAX
  • Data uscita 25 Agosto 2006

TRAILER

CRITICA

"Si perde presto il conto dei morti ammazzati. Il sangue scorre a fiotti e la violenza percuote e dilaga come negli harboiled americani del Venti, così splendidamente trasfigurati da Hammet, e, di recente, in certi cruentissimi film asiatici. La storia, però, scritta da un noto sceneggiatore televisivo, Jason Smilovic, pur accettando tutti gli stilemi del thriller, e anche del noir, si costruisce come un puzzle pieno di trabocchetti che si finge ripreso da 'Intrigo internazionale' di Hitchcock, esplicitamente citato. (...) Ha portato sullo schermo il furbissimo groviglio un regista scozzese, Paul McGuigan, che agli ambienti della malavita aveva già dato rilievo truce in un film inglese di qualche anno fa, 'Gangster No.1'. Naturalmente ha dato ampio risalto all'azione, sempre affannosa e scandita da ritmi spesso mozzafiato, ma, per un verso, tenendo molte cose in sospeso, l'ha lasciata invadere da costanti ambiguità e, per un altro, puntando molto sui dialoghi non di rado maliziosi messi in bocca dallo sceneggiatore a quasi tutti i personaggi, ha insinuato tra il sangue e le stragi dell'intreccio delle note di umor nero spinte a volte fino al sarcasmo. Con un linguaggio che, pur rispettando il testo, tende, in molti punti, a rileggerlo anche con qualche ricerca figurativa avveniristica, dando ovviamente il massimo risalto a una interpretazione ricca di nomi famosi. I due boss rivali sono addirittura Morgan Freeman e Ben Kingsley, un misterioso killer è Bruce Willis. Come Slevin c'è il giovane ma già noto Josh Hartnett, capace di svelarsi solo all'ultimo. Alla figura femminile dà volto Lucy Liu (...)." (Gian Luigi Rondi, 'Il Tempo', 28 agosto 2006)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy