Si può essere più bastardi dell'ispettore Cliff?

ITALIA - 1973
Si può essere più bastardi dell'ispettore Cliff?
Cliff Hoyst agente federale del Narcotics Bureau, s'è introdotto nell'organizzazione londinese di un trafficante di droga, Morell, riuscendo a conquistarsi la sua fiducia e a diventare suo socio. Inviato nel Libano per impedire alla banda concorrente di "Mama la Turca" l'acquisto di una grossa partita di droga adempie la missione, ma provoca la reazione della donna che invia a Londra uno dei suoi uomini Gamble col compito di costringere Morell ad associarla a sé. Agendo senza scrupoli e all'insaputa dei propri superiori, Cliff si sbarazza di Gamble e dei suoi sicari facendo poi scomparire i loro cadaveri. Mentre Morell, che è riuscito ad assicurarsi l'affare soffiato a "Mama la Turca", si prepara a spedire la droga a New York all'indirizzo di un altro trafficante Marco "Mama" si precipita a Londra per vendicarsi di Morell. Scoperto il suo rifugio, Cliff libera la ragazza Joan, che la "Turca" si è presa come ostaggio (appartiene all'organizzazione di Morell, e Hoyst ne è innamorato) convince poi la donna a dargli un milione di dollari assicurandole che la droga anziché a New York, giungerà a Detroit per essere presa in consegna da Tony Arcaro, socio della stessa "Mama". Giunta la droga a Detroit, la polizia avvertita da Cliff sorprende in un deposito di merci - mentre si disputano la "partita" - Marco, Arcaro e i figli di "Mama", e alla loro reazione li uccide. Convinta, come Cliff aveva previsto di essere stata giocata da Morell, la donna uccide il trafficante per essere a sua volta ammazzata da Cliff. Riuscitogli il piano che s'era sempre proposto - aizzare tra loro le varie bande per ricavarne soprattutto un vantaggio personale -, Hoyst s'appresta a godersi i suoi soldi con Joan, ma la ragazza, disgustata dal suo cinismo, lo ammazza.
  • Durata: 97'
  • Colore: C
  • Genere: POLIZIESCO
  • Specifiche tecniche: PANORAMICA EASTMANCOLOR
  • Tratto da: STORIA DI GEORGE P BREAKSTON
  • Produzione: CLODIO LIF (ROMA) MONYMUSK (LONDRA)
  • Distribuzione: MEDUSA
  • Vietato 14

CRITICA

Poliziesco all'italiana, il cui protagonista è un agente che si serve della legge per scopi personali, il film è macchinoso nell'intreccio, grossolano nei toni, costellato di artificiosi colpi di scena, cui si alternano immagini turistiche e gli immancabili complementi erotici. Degno del personaggio è il linguaggio sboccato di cui fa uso. (Segnalazioni Cinematografiche).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy