Shaggy Dog - Papà che abbaia... non morde

The Shaggy Dog

USA - 2006
Shaggy Dog - Papà che abbaia... non morde
Dave Douglas è un uomo in carriera. Avvocato e deputato, non ha mai tempo libero da trascorrere con sua moglie Rebecca e con i suoi figli Carly e Joe, che invece avrebbero bisogno delle sue attenzioni. Quando Dave viene accidentalmente infettato da un siero 'top secret' in un laboratorio dove si stanno conducendo importanti esperimenti di mutazione genetica, il suo corpo subisce una mutazione e lui si ritrova ad essere un bellissimo cane meticcio. Adottato dai suoi stessi familiari, Dave deve trovare il modo di tornare normale, ma prima che il geniale inventore Marcus trovi l'antidoto, Dave imparerà a vedere il mondo e anche la sua famiglia da un'altra prospettiva...
  • Durata: 98'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA, FANTASY, AVVENTURA, FAMILY
  • Tratto da: Basato sulla sceneggiatura di "Geremia cane e spia" (1959) di Bill Walsh e Lillie Hayward e su quella di "Quello strano cane di papà" (1976) di Don Tait
  • Produzione: SHAGGY DOG PRODUCTIONS INC., WALT DISNEY PICTURES, MANDEVILLE FILMS, BOXING CAT, BOXING CAT FILMS, TOUCHSTONE PICTURES
  • Distribuzione: BUENA VISTA INTERNATIONAL ITALIA
  • Data uscita 9 Giugno 2006

CRITICA

"Il primo shaggy dog, cane pelosamente simpatico, arriva nel ' 59 con Geremia cane e spia, torna a furor di audience nel ' 76 (Quello strano cane di papà), con le stimmate del prodotto di famiglia Disney. Eccolo per la terza volta con Tim Allen, seconda età e mezza, che fa rimpiangere non solo Fred McMurray ma anche Dean Jones, nei panni del padre procuratore insensibile al fascino animale che si trasforma per caso genetico e cinismo capitalistico-scientifico in un cane per una serie di gag prevedibili, qualcuna divertente, ma il tutto si prolunga fin troppo. Ritratto di famigliola californiana con villetta a schiera, che si sporge su temi importanti ma poi si ritrae velocemente mandando tutto in farsa (vedi le scene in tribunale) mentre Robert Downey jr. invecchiatissimo, fa del suo meglio per sembrare il peggio. Simpatico il teenager costretto al calcio, ma che ama il musical: Shaggy lo salverà." (Maurizio Porro, 'Corriere della Sera', 9 giugno 2006)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy