Se è martedì deve essere il Belgio

If It's Tuesday, This Must Be Belgium

USA - 1969
Se è martedì deve essere il Belgio
Su un pullman della "Giramondo tours", un gruppo di turisti americani si accinge a visitare, in tre settimane, numerosi stati europei. Il viaggio, che incomincia a Londra, è guidato dal giovane Charles Chartwright, scanzonato dongiovanni che ha un'amicizia femminile in ciascuna delle capitali attraversate. Mentre i suoi ospiti stentano ad adattarsi agli usi e ai costumi dei nuovi paesi, Charles si dedica a un accanito corteggiamento di una delle turiste, Samanta Perkins. Dall'Olanda, seconda tappa del tour, attraverso il Belgio, il Lussemburgo, la Germania e la Svizzera, il gruppo ormai entusiasta della "vecchia" Europa, giunge finalmente in Italia. La prima città in programma è Venezia: mentre uno dei passeggeri, di origine Italiana, si sottrae a stento a un matrimonio che i suoi parenti vorrebbero imporgli, Charles, favorito dal fascino della città lagunare, ottiene l'amore di Samanta. Infine, ultima tappa, Roma. Trascorse insieme molte ore felici, Charles, ormai innamorato della donna, chiede a Samanta di sposarlo.
  • Altri titoli:
    Mardi?... C'est donc la Belgique
    So Reisen und so Lieben wir
    Si hoy es martes, esto es Bélgica
  • Durata: 97'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA
  • Specifiche tecniche: 35 MM - TECHNICOLOR, DE LUXE
  • Produzione: WOLPER PICTURES
  • Distribuzione: DEAR, U.A. (1970)

CRITICA

"Da satira - quale è agli inizi - del turista medio americano, delle sue manie e del suo grossolano metro di giudizio, il film si trasforma ben presto in una banale storia sentimentale, ambientata in località riproposte oleograficamente e ravvivate da note di colore locale incredibilmente stantie." ('Segnalazioni cinematografiche', vol. 68, 1970)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy