Scusa se è poco

ITALIA - 1982
Il film si divide in due episodi, legati tra di loro soltanto dal fatto di presentare due coppie in crisi. Sono tutte e due di mezza età, e questo è già indicativo. Nel primo, due coniugi divorziati si ritrovano dopo qualche tempo, desiderosi, l'uno indipendentemente dall'altro, di affittare un appartamento in città. Tutti e due lo stesso,naturalmente! La segretaria di lei intanto familiarizza con quello di lui e i due ex coniugi litigano e vengono anche alle mani. Nessuno dei due accetta di ritrovarsi nella stessa casa, anche se entrambi capiscono di non poter vivere l'uno senza l'altra. Il secondo episodio Grazia è l'autrice anonima di un libro pornografico, che è diventato il best-seller del momento. Un miope "agente investigatore" viene inviato a scoprire la misteriosa autrice del libro, ma è accidentalmente investito per la strada dall'altrettanto miope autrice. Il danneggiato esigerebbe come risarcimento dei danni la bella sommetta di 150 milioni, ma si accontenterebbe anche di un diverso pagamento: se l'investitrice gli concedesse trenta minuti d'amore, egli potrebbe dimenticare l'accaduto e rinunciare ai suoi diritti. Marito e suoceri di Grazia, cattolici osservanti e di mentalità bigotta, per evitare uno scandalo, la spingono ad accettare la proposta dell'investigatore. Il loro incontro amoroso si risolverà in un nulla di fatto, ma c'è il tempo ancora per prendersi la rivincita su Grazia...
  • Durata: 91'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA
  • Specifiche tecniche: PANORAMICO, TECHNICOLOR
  • Tratto da: Commedie "Gli ultimi cinque minuti" e "Trenta minuti d'amore" di Aldo De Benedetti
  • Produzione: FULVIO LUCISANO PER ITALIAN INTERNATIONAL FILM, LASER FILM
  • Distribuzione: DLF - DOMOVIDEO

NOTE

- IL FILM E' FORMATO DA DUE EPISODI.

- LE COMMEDIE DI ALDO DE BENEDETTI AVEVANO GIA' TROVATO LA VIA DELLO SCHERMO: NEL 1936 "TRENTA MINUTI D'AMORE" DI MARIO BONNARD E NEL 1955 "GLI ULTIMI CINQUE MINUTI" DI PEPPINO AMATO.

- ASSISTENTE ALLA REGIA: RICKY TOGNAZZI.

CRITICA

"I canovacci sono un po' demodè, ma la regia di Vicario sa spremere ogni goccia del loro scarso succo." (Segnocinema)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy