Scuola di polizia 6: la città è assediata

Police Academy 6: City Under Siege

USA - 1989
Scuola di polizia 6: la città è assediata
Nella città imperversa una banda di malviventi che impunemente si fa beffe della polizia: poiché il capitano Harris con la sua usuale inettitudine e presunzione non riesce a fermare i fuorilegge, il suo superiore decide di chiamare in aiuto il comandante Lassard, sempre più rimbambito, e la sua squadra di poliziotti scelti. Per Harris è un affronto: non vuole collaboratori e fa di tutto per ostacolare i nuovi alleati. Il sindaco vigila su tutto e vuole essere costantemente informato dei progressi delle indagini. Gli uomini di Lassard, dopo qualche fallimento, scoprono che a dirigere le mosse della banda c'è un misterioso "Master-mind", un capo indiscusso che ha un preciso piano nella testa. I furti infatti avvengono in un quartiere lungo la linea del vecchio autobus 51, che in futuro diventerà la linea di una moderna metropolitana. Il boss vuole fare in modo che la zona diventi invivibile a causa della criminalità per cui i prezzi delle costruzioni scendono, così lui può comprare senza grosse preoccupazioni e poi, una volta fatta la metropolitana, i prezzi lieviteranno permettendogli di guadagnare il quintuplo di quanto ha speso. Dopo spericolati inseguimenti e duelli spietati la banda viene sgominata dall'eroica squadra di Lassard: si scopre poi clamorosamente che a muovere i fili di tutto era proprio il sindaco che grazie alle informazioni di Harris era sempre al corrente di ogni cosa. Lassard e i suoi vengono elogiati e premiati; Harris invece viene deriso per la sua proverbiale ed assoluta inefficienza.
  • Altri titoli:
    Scuola di polizia VI: la città è assediata
  • Durata: 81'
  • Colore: C
  • Genere: COMICO
  • Specifiche tecniche: 35 MM, PANAFLEX, TECHNICOLOR
  • Tratto da: personaggi creati da Neal Israel e Pat Proft
  • Produzione: PAUL MASLANSKY PER WARNER BROS. PICTURES
  • Distribuzione: WARNER BROS. ITALIA (1989) - WARNER HOME VIDEO (GLI SCUDI)

CRITICA

È il sesto film della serie con i soliti superpoliziotti delle gag che stupidità, scontatezza e ripetitività non divertono e generano solo noia. Le battute e le situazioni rasentano il risibile e ha uno svolgimento forzato con numerose incongruenze ed ingenuità. ('Segnalazioni cinematografiche', vol. 107, p.137)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy