Scuola di polizia 2: prima missione

Police Academy 2: Their First Assignment

USA - 1985
Scuola di polizia 2: prima missione
Il comandante Lassard della polizia di un quartiere di New York è molto preoccupato: una banda di teppisti commette nel distretto furti e violenze a non finire. Le forze ai suoi ordini sono impotenti. Come rinforzi, suo fratello, che dirige l'Accademia di polizia, gli manda dei novellini, freschi di diploma e di addestramento. Sono tipi assai diversi tra loro, un po' ingenui, ma volenterosi. Il tenente Mauser, che aspira a scalzare il capitano Lassard, spera di gran cuore che essi non ce la facciano contro la banda di Zed, un ciccione paranoico. Ma, tra i sei nuovi venuti, il più furbo è Mahoney. Alla ennesima sconfitta della squadra, seguita dalla rimozione di Lassard e dalla immediata presa del potere ad opera di Mauser, Mahoney si traveste, si infiltra tra i teppisti, propone allo stesso Lassard di penetrare nel loro covo (che ha ingegnosamente individuato nel vecchio zoo cittadino) finché, coadiuvato da tutti i suoi bravi colleghi, batte lo stesso Zed e ne sbaraglia gli accoliti. Fine delle scorribande e rapine nel quartiere, delusione di Mauser, che torna a fare il tenente, mentre Lassard riprende i suoi gradi, tra l'entusiasmo degli agenti, pivellini ma, in conclusione, vincenti.
  • Durata: 87'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA
  • Specifiche tecniche: NORMALE TECHNICOLOR
  • Tratto da: personaggi ideati da Neal Israel e Pat Proft
  • Produzione: PAUL MASLANSKY PER WARNER BROS., THE LADD COMPANY
  • Distribuzione: PIC - WARNER HOME VIDEO (GLI SCUDI)

CRITICA

"A un anno di distanza, ecco il seguito di uno dei maggiori successi comici degli anni ottanta. Purtroppo il film dimostra come 'Scuola di polizia' non sia stato altro che un episodio segnato da un'irripetibile fortuna." (Francesco Mininni, Magazine italiano tv)

"Secondo della serie e quasi migliore del primo. Non ci si annoia. I ragazzi li conosciamo già dal primo episodio. Sono simpatici, giocherelloni, grossolani. C'è qualche pesantezza di troppo ma meno frammentarietà del primo." (Laura e Morando Morandini, Telesette)

"Questi bravi ragazzi li avevamo già visti in un precedente film di titolo analogo. Non è che il numero della serie vari molto la tematica e le loro avventurose imprese. Ma alla fine non ci si annoia. A numeri abbastanza divertenti si alternano spunti più fiacchi e zone più opache: l'insieme sbanda tra gli scherzi di stampo goliardico o da caserma e alcune scenette più gustose. Qualche grossolanità, anche verbale." (Famiglia cristiana tv)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy