Sandokan - Parte prima

ITALIA, FRANCIA, GRAN BRETAGNA, GERMANIA OCCIDENTALE - 1976
Sandokan - Parte prima
Sandokan, spalleggiato dal portoghese Yanez, sta conducendo una guerra contro gli Inglesi che, padroni dei traffici in Malesia per mezzo della Compagnia delle Indie e del governatore del luogo James Brooke, tendono al possesso coloniale del territorio affidato a Sir William Fitzgerald. Il ribelle figlio del deposto e trucidato Maragià, caduto in una trappola tesagli dal cap. William Fitzgerald, viene curato da Lady Marianna nipote di lord Guillonk. Prima che la Tigre di Mompracem venga riconosciuta, tra la ragazza inglese e il fiero ribelle malese nasce l'amore. Sandokan, individuato nel corso di una battuta di caccia ove uccide una tigre in omaggio a Marianna, fugge insieme alla ragazza amata che diviene sua sposa. Soccorsi da Yanez, i due innamorati possono per il momento mettersi in salvo. Sandokan, tuttavia viene nuovamente catturato e condannato a morte. Marianna, per salvarlo, deve fingere di credere alla sua morte apparente e assistere al suo seppellimento in mare. Sandokan si salva ma rimane separato dalla moglie.
  • Durata: 126'
  • Colore: C
  • Genere: DRAMMATICO, AVVENTURA
  • Specifiche tecniche: PANORAMICA EASTMANCOLOR
  • Tratto da: basato sul romanzo omonimo di Emilio Salgari.
  • Produzione: RAI ORTF BAVARIA FILM
  • Distribuzione: TITANUS, DOMOVIDEO VOLL. 2, ELLEU MULTIMEDIA, DVD: WARNER HOME VIDEO (2007)

NOTE

- PRIMA PARTE - EDIZIONE IN VIDEOCASSETTA CON 3 VHS PER 6 PUNTATE.

- NEL 2007 E' STATO DISTRIBUITO IN UN UNICO COFANETTO DVD INSIEME ALLA SECONDA PARTE.

CRITICA

"Dal punto di vista tecnico, il film risente tanto dei vantaggi della grandiosa produzione a puntate per la TV, quanto degli svantaggi del trasferimento al grosso schermo di un originale per il piccolo schermo. Infatti, lo schema narrativo avventuroso e tipico della fantasia salgariana, viene reso sopportabile da una messa in scena accurata e spettacolare, nutrita di elementi assai diversi: scene d'azione, momenti romantici e sentimentali, ambientazione esotica ben selezionata, spunti di folklore. Poco felice, viceversa, appare la fotografia e la resa cromatica della pellicola." ('Segnalazioni cinematografiche', vol. 80, 1976)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy