Sancta Maria

ITALIA - 1941
Tra i passeggeri del grande transatlantico 'Atlantic City' ci sono un vecchio missionario di ritorno dall'Africa, Nadia, una giovane giornalista russa convinta sostenitrice degli ideali comunisti, e Paolo Wronski, uno scienziato russo che, riuscito a sfuggire alle persecuzioni bolsceviche, si è stabilito a Pompei. La notte precedente all'arrivo a destinazione, a bordo scoppia un incendio e i passeggeri cercano rifugio nelle scialuppe di salvataggio. È qui che Nadia e Paolo si conoscono e si innamorano, anche se lui, quando scopre l'attività politica di lei, cerca di allontanarla da sé e dalla sua vita. Dopo qualche tempo, Paolo inizia ad avere i sintomi della lebbra e vuole isolarsi dal mondo. Nadia, per la prima volta nella sua vita, inizia a sperare in Dio e, durante la processione al Santuario di Pompei, chiede alla Madonna di guarire Paolo. Il miracolo si compie: l'uomo guarisce e Nadia trova la Fede.

CAST

NOTE

- IL FILM E' STATO GIRATO IN DOPPIA VERSIONE, ITALIANA E SPAGNOLA.

CRITICA

"Il film seguendo abbastanza fedelmente il romanzo ne aggrava i difetti, con la crudezza dei troppo repentini passaggi e con l'ausilio di una recitazione quanto mai fiacca e incolore dalla quale non va immune nessuno dei protagonisti. Il romanzo, tutto sommato, a me sembra uno dei peggio di Guido Milanesi. Ma il film è ancora peggiore del romanzo. Onde da quei fatti, che pure dovrebbero essere di palpitante attualità, narrati senza convinzione e piuttosto freddamente, si finisce col ricevere un senso di noia e di fastidio". (Adolfo Franci, 'Illustrazione Italiana', 52, 29 dicembre 1941)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy