SAFFO VENERE DI LESBO

ITALIA - 1960
Faone, ufficiale delle guardie del Re e, nel contempo, promotore d'una rivolta contro il tiranno Melancro, ferito dalle sue stesse guardie capeggiate da Iperbio, trova scampo nel tempio di Afrodite. Qui, una delle sacerdotesse, Saffo, nipote del tiranno, presasi cura di lui, se ne innamora. L'idillio è ben presto turbato dalla minaccia di Iperbio. Per salvare il giovane ufficiale, Saffo finge di gradire le attenzione del capo delle guardie, ma Faone non sopporta ciò: colpisce Iperbio e viene mandato in esilio per insubordinazione. In Tracia, dov'è destinato, Faone non giungerà mai. Egli, infatti, fugge dalla nave che dovrebbe condurvelo e postosi a capo d'una nuova rivolta, riesce questa volta a detronizzare il tiranno Melancro. Anche per il bieco Iperbio non tarda il momento di pagare il fio delle malefatte. Dopo aver chiaramente dimostrato che il capo delle guardie ha tentato di uccidere il fratello di Saffo per conquistare il potere, Faone lo affronta e lo uccide dopo un drammatico duello. Salva la patria e riabilitato il proprio buon nome, Faone tornerà quindi nell'isola di Mitilene insieme con Saffo, che ha lasciato il tempo di Afrodite per unirsi all'uomo che ama.

CAST

NOTE

MUSICA DIRETTA DA CARLO SAVINA
TITOLO FRANCESE "SAPHO"
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy