Romantici nati

Born Romantic

GRAN BRETAGNA - 2000
Romantici nati
E' un film corale che parla di rapporti, di sesso, di cuori infranti e di solitudine. Diverse storie ruotano intorno a un tranquillo e solitario autista di un minitaxi cui la gente racconta la proprie storie. Lui le ascolta e in questo modo riesce a influenzare le loro vite. E' una commedia che tra le risate nasconde argomenti seri.
  • Durata: 92'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA
  • Produzione: MICHELE CAMARDA PER KIMSET FILM COMPANY
  • Distribuzione: LUCKY RED

NOTE

- PRESENTATO AL FESTIVAL DI TORONTO DEL 2000.

- IL FILM E' STATO GIRATO A LONDRA NEI DINTORNI DI HOXTON, CLERKENEWLL, SOREDITCH, E HACKNEY.

- IL CLUB DI SALSA ESISTE REALMENTE E SI TROVA A BRIXTON. TUTTE LE COMPARSE E GLI INSEGNANTI DI DANZA SONO AUTENTICI FREQUENTATORI DI QUEL CLUB.

CRITICA

Dalle note di regia: "Trovo abbastanza difficile sostenere una storia che abbia solo due personaggi. Nei miei soggetti mi piace che accadano tante cose diverse ma non è molto credibile che accadano tutte alla stessa persona."

"Se la direzione di Kane non è un modello di precisione visiva, 'Born Romantic' mescola con un certo talento i momenti comici e quelli drammatici, l'ironia e la farsa, dicendo qualcosa di non banale sulla morale sessuale corrente e sulle sofferenze della solitudine". (Roberto Nepoti, 'la Repubblica', 24 marzo 2001)

"Uno: cercano l'amore, quello vero. Due: si confidano con lo stesso taxista. Tre: frequentano un locale dove si balla la salsa. Sono i 'Romantici nati' del regista David Kane, tre uomini e tre donne che vogliono innamorarsi a tutti i costi, stanchi della solitudine e delle avventure di solo sesso in una Londra by night. Commedia leggera leggera fino ad essere evanescente, dalla struttura corale e con qualche ambizione metaforica sul fragile stato dei sentimenti contemporanei. Il tutto un po' frigido, probabilmente superfluo. (Fabio Bo, 'Il Messaggero', 23 marzo 2001)

"Niente di nuovo, ma 'Born Romantic', produzione della Bbc, scritto e diretto dall'inglese David Kane, si impone dall'alto di una sceneggiatura di ferro, di un congegno narrativo a orologeria, di un ritmo musicale coinvolgente, di una accattivante oscillazione tra commedia e dramma". (Alberto Castellano, 'Il Mattino', 31 marzo 2001)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy