Rogue il solitario

War

USA - 2007
Rogue il solitario
L'agente dell'FBI Jack Crawford ha perso tragicamente la sua famiglia e il suo compagno di lavoro, Tom. Convinto che l'autore del misfatto sia il pluriomicida Rogue, l'agente si mette sulle tracce dell'assassino per attuare la sua vendetta. Nel frattempo, Rogue provoca una sanguinosa guerra tra un clan malavitoso della Triade, capeggiato da Chang, e quello di Shiro, un boss della Yakuza. Quando le strade di Jack e di Rogue si incrociano, una sconvolgente rivelazione segnerà il loro destino.
  • Altri titoli:
    Rogue Assassin
    Rogue
  • Durata: 103'
  • Colore: C
  • Genere: THRILLER
  • Specifiche tecniche: SUPER 35 STAMPATO A 35 MM (1:2.35) - DE LUXE
  • Produzione: CURRENT ENTERTAINMENT, FIERCE ENTERTAINMENT, LIONS GATE FILMS, MOSAIC MEDIA GROUP
  • Distribuzione: 01 DISTRIBUTION (2008)
  • Vietato 14
  • Data uscita 18 Luglio 2008

TRAILER

RECENSIONE

di Gianluca Arnone
Se siete marci, tosti e convinti che i problemi si risolvano a calci nel sedere questo film fa per voi. Rogue Il solitario non vi farà mancare nulla: colpi bassi e arti marziali, decapitazioni e fucilate, frasi lapidarie e truculenza. Un pentolone dove ribolle ogni genere di violenza e clichè perpetrato dall'action di serie Z, più i santini di Chuck Norris e Steven Seagal a bella vista. Tutto comincia quando un agente dell'FBI e la sua famiglia vengono brutalmente ammazzati da un killer leggendario, chiamato "il solitario". Da allora il barbaro Jack Crawford è deciso a mettere le mani sul pericoloso assassino e vendicare l'amico e collega. Prima però dovrà mandare a monte il suo matrimonio, massacrare criminali e affrontare da solo l'intera Yakuza, armato di attributi, pistola e una sottile vena di razzismo. L'estetica high-tech e fracassona di Hong Kong incontra il videogame. Dialoghi da parodia western, cervelli piombati e zero ironia. Peggio di così l'esordiente Atwell non poteva fare. Supportato in questo da una sceneggiatura di cartapesta, un montaggio che scambia immagini per proiettili, e una coppia d'attori - lo specialista Jet Li e il convitato "di pietra" Jason Statham - che pare uscita dal congelatore.

NOTE

- COREOGRAFO DI ARTI MARZIALI: COREY YUEN.

CRITICA

"La spiegazione arriva in chiave di sorpresa alla fine di un rimbombante carosello di inseguimenti, duelli, uccisioni che il regista esordiente Philip G. Atwell gestisce con la padronanza e la superficialità di un veterano dello spot." (Alessandra Levantesi, 'La Stampa', 18 luglio 2008)

"Un aggiornamento pirotecnico del poliziesco di doppio-gioco con tanti altarini da scoprire.; ma dove quel che conta, in definitiva, sono i combattimenti e gli inseguimenti, che il film non ci fa mancare per più di cinque minuti alla volta. Granitico lo Jason Statham della serie 'Transponder'; assai più interessante la maschera facciale del suo partner Jet Li" (Roberto Nepoti, 'la Repubblica', 18 luglio 2008)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy