Road 47

A Estrada 47

PORTOGALLO, ITALIA, BRASILE - 2014
Dicembre 1944. Durante la Seconda Guerra Mondiale, sull'Appennino Tosco-Emiliano, un gruppo di genieri della Forza di Spedizione Brasiliana (FEB), inesperti e a disagio nel terribile gelo europeo, tenta nottetempo di neutralizzare uno dei numerosi campi minati tedeschi lungo la Linea Gotica: ma una mina esplode, uccidendo due dei loro, e il reparto, preso dal panico, si disperde nella terra di nessuno. Comincia così un viaggio in mezzo alla neve, in cui cinque sbandati incontrano una postazione avanzata americana misteriosamente abbandonata, un corrispondente di guerra brasiliano, un soldato repubblichino che ha disertato e cerca di raggiungere la sua famiglia in una fattoria vicina, una pattuglia tedesca e un sergente tedesco che afferma a sua volta di voler disertare. Soprattutto incontrano il campo minato che ha impedito ai carri americani di raggiungere un paese liberato dai partigiani e sotto la minaccia di un contrattacco tedesco. Riusciranno a riscattarsi?

CAST

NOTE

- REALIZZATO CON IL SOSTEGNO DI: MINISTERO PER I BENI E LE ATTIVITA CULTURALI-DIREZIONE GENERALE PER IL CINEMA, FRIULI VENEZIA GIULIA FILM COMMISSION, RIOFILME, ANCINE, FSA, FINEP, SECRETARIA DE CULTURA ESTADO RIO DE JANEIROS, IBERMEDIA, OI FUTURO, PETROBRAS, BNDES, NEONERGIA, TELEIMAGE, ICA; CON IL RICONOSCIMENTO DELLA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI-STRUTTURA DI MISSIONE PER GLI ANNIVERSARI DI INTERESSE NAZIONALE; CON IL SUPPORTO DI: ROMA LAZIO FILM COMMISSION, TRILOXI; CON IL PATROCINIO DI: ASSOCIAZIONE AMICIZIA ITALIA-BRASILE, AMBASCIATA DEL BRASILE DI ROMA, REGIONE EMILIA ROMAGNA, ITALCAM.

CRITICA

"Il punto di riferimento è 'Salvate il soldato Ryan' e quindi macerie, disillusione, guerra sporca, ferite fisiche e morali. Cast brasiliano ottimo: spiccano il rapper Thogun e lo Júlio Andrade già visto al Festival di Roma nel 2013 con 'Entre Nós'. Film ispirato a fatti reali. Nelle potenti immagini di repertorio appaiono quei veri soldati brasiliani. L'aspetto non è rassicurante." (Francesco Alò, 'Il Messaggero', 23 aprile 2015)

"Tiepido dramma di storia recente, che rievoca la semisconosciuta partecipazione dell'esercito brasiliano alla nostra guerra di liberazione." (Maurizio Bertarelli, 'Il Giornale', 30 aprile 2015)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy