RIPUDIATA

ITALIA - 1954
Il barone Giulio Colizzi, funzionario dello Stato Pontificio, ha sposato una ragazza torinese, Bianca Maria, ch'egli ama teneramente. I due vivono a Frascati nel castello del barone, insieme a Laura, sorella di Giulio, donna dal temperamento autoritario, che odia la cognata. Laura ha una tresca col maggiordomo e vuole liberarsi di Bianca Maria, che potrebbe diventare un'incomoda testimone. Per conseguire l'intento, accusa ingiustamente la cognata di avere per amante Von Brand, un ufficiale dell'esercito piemontese, suo ex pretendente. Benché innamorato della moglie, Giulio crede fondate le accuse della sorella e scaccia Bianca Maria. Questa, che ha sempre coltivato il canto, viene scritturata da un impresario e ottiene trionfali successi nelle principali città italiane. Ella spera sempre che il marito possa mutare il proprio atteggiamento; ma, sottoposta a processo, viene condannata per adulterio. Durante il trasferimento alla prigione, ella viene liberata da un gruppo di combattenti della Repubblica Romana e si rifugia in una locanda di Velletri, dove la raggiunge Von Brand, che tenta invano di farla sua. Egli viene ucciso da una cannonata, mentre lo choc rende Bianca Maria quasi cieca. Malgrado il suo stato ella si reca al castello per abbracciare il suo figlioletto. Il marito da prima la scaccia, ma poi avendo appreso finalmente la verità, la salva da una mortale caduta. Bianca Maria ha riconquistato l'amore del marito e più tardi ricupererà la vista.

CAST

NOTE

MUSICHE ADATTATE E COORDINATE DA CARLO RUSTICHELLI.
L'ATTORE GIUSEPPE ADDOBBATI E' STATO ACCREDITATO COME JOHN DOUGLAS.

CRITICA

" Tipico film di Chili, nè migliore nè peggiore delle altre fatiche di questo regista ". ( U. Tani INTERMEZZO 14/15 del 15/8/1955 )
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy