Ring Sardegna

ITALIA - 1969
Ring Sardegna
Seconda parte di "Domani vincerò", dedicato al pugilato inteso come possibilità di riscatto sociale da parte dei giovani. Un viaggio dentro la Barbagia, in Sardegna, tra i pecorai che si allenano correndo dietro le pecore anche per 20-30 chilometri al giorno per inseguire una passione mortificata dal disinteresse della comunità locale. Si entra poi nelle palestre improvvisate, in quella ricavata dentro la torre di Sulis, ex carcere e rifugio anti aereo, o di Oristano e Porto Torres, dove manca tutto, anche i soldi per comprare l'attrezzatura minima. Dalla Sardegna si passa al Mandrione, a Roma, dove le case si addossano all'acquedotto della Tuscolana, altro recinto sociale in cui si vive in una dimensione preindustriale. Anche gli "zingari" vivono qui, insieme ai "civili", esclusi come e più di loro, che vedono nella box "anche una rivalsa di razza", la possibilità di regolare sul ring vecchi conti individuali e collettivi nel tempo breve delle tre riprese. Infine, ci si sposta poi al nord, dove un padre meridionale allena il figlio e sogna per lui quello che la vita gli ha sottratto.
  • Durata: 26'
  • Colore: B/N
  • Genere: CORTOMETRAGGIO
  • Produzione: RAI TV
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy