Red State

USA - 2011
Red State
Tre studenti decidono di rispondere all'annuncio via internet di una donna matura in cerca di partner sessuali, ma si troveranno di fronte a una terrificante forza 'sacra' dai letali propositi...
  • Altri titoli:
    Red State - Fürchte Dich vor Gott!
  • Durata: 89'
  • Colore: C
  • Genere: AZIONE, HORROR, THRILLER
  • Specifiche tecniche: RED ONE MX/CANON EOS 7D, 2K/REDCODE RAW (4.5K), 35 MM /D-CINEMA (1:1.85)
  • Produzione: THE HARVEY BOYS, NVSH PRODUCTIONS

NOTE

- IN PROGRAMMAZIONE AL 64MO FESTIVAL DI LOCARNO (2011) IN 'PIAZZA GRANDE'.

CRITICA

"(...) in Piazza Grande 'Red State' di Kevin Smith - passato al Sundance e anche molto criticato (l'anteprima internazionale è stata al Taormina Film Festival), in cui il regista analizza l'America attraverso la lente di una setta religiosa estremista e la sua specularità a un modello sociale, come si è affermato dopo l'11 settembre, in cui nel nome del terrorismo ogni persona diviene un possibile target. Certo il film è duro, e molto forte nella sua dichiarazione di intenti, ma non ha quella carica provocatoria, ambigua (...). Vedremo." (Cristina Piccino, 'Il Manifesto', 5 agosto 2011)

"Non stupisce che il regista (di 'Clerks' 1 e 2) stia promuovendo personalmente il film, di città in città. Siamo nel più puro dei 'torture porn', con l'aggravante che i gay - e tre ragazzi a caccia di sesso con una che potrebbe essere la loro mamma - sono trattati peggio delle streghe. Palline sadomaso in bocca, soffocamento con metri di plastica da cucina, manette, coltelli, un arsenale di armi da fuoco. Il predicatore folle, che ha teso la trappola, tiene un sermone delirante, e giù torture. Finché la polizia cerca i dispersi. Melissa Leo e John Goodman sono della partita, su fronti opposti e sempre bravissimi." (Mariarosa Mancuso, 'Il Foglio', 10 agosto 2011)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy