Questa notte è ancora nostra

ITALIA - 2007
Questa notte è ancora nostra
Massimo lavora nella ditta di pompe funebri di suo padre, ma ha un sogno nel cassetto: incidere un disco di successo con la sua rock band. La grande occasione arriva grazie all'incontro con un celebre produttore discografico che sembra credere nel progetto. Tuttavia, per riscuotere l'interesse del pubblico, il discografico suggerisce ai ragazzi di inserire nella band una cantante, possibilmente straniera. La scelta cade su Jing, una bella e talentuosa ragazza cinese, ma coinvolgerla nel progetto si rivelerà un'impresa più difficile del previsto.
  • Durata: 99'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA
  • Produzione: FULVIO E FEDERICA LUCISANO PER IIF E BUENA VISTA INTERNATIONAL
  • Distribuzione: WALT DISNEY STUDIOS MOTION PICTURES, ITALIA
  • Data uscita 19 Marzo 2008

TRAILER

NOTE

- GIOVANNI FLORIS APPARE IN UN CAMMEO COME CASSIERE NEL SUPERMERCATO IN QUANTO HA FATTO AMICIZIA CON I DUE REGISTI QUANDO HANNO GIRATO DEI MINIFILM PER LA TRASMISSIONE 'BALLARO'".

- CANDIDATO AL NASTRO D'ARGENTO 2008 PER LA MIGLIOR CANZONE ORIGINALE.

CRITICA

"Il modello 'Notte prima degli esami' non è stato ancora spremuto abbastanza. Qui è stato sovrapposto a una storia nata sull'osservazione di un nuovo panorama sociale nelle nostre città, e sulla convinzione che fosse maturo il tempo per raccontare la convivenza con l'arma della commedia. Ma una commedia contenente la temperatura dell'humour nero britannico e con l'occhio a quanto già esplorato altrove. L'inserto della premiata coppia scrivente Fausto Brizzi e Marco Martani ancor più che l'affidamento della regia all'altra coppia Luca Miniero e Paolo Genovese, e infine la scelta di Vaporidis come protagonista ha spostato l'asse. Ne deriva che non sono sfruttati in pieno il mestiere di famiglia del protagonista ma soprattutto i razzismi incrociati tra le due comunità: quella italiano-romana del ragazzo e quella cinese della bella con la quale imbastisce una contrastata love story. Ma piacevolezze e risate non mancano."(Paolo D'Agostini, 'la Repubblica', 21 marzo 2008)

"Nei momenti più divertenti, due cinesi in abito scuro cantano con slanciano la canzone romanesca 'La società dei magnaccioni', e la protagonista fa il bagno nella fontana del Gianicolo. Il film per ragazzi è un poco migliore dei soliti" (Lietta Tornabuoni, 'La Stampa', 21 marzo 2008)

"Genovese e Miniero attingono sfrontatamente al repertorio degli antecedenti di successo del genere giovanislistico, incluso lo pseudo-surf di 'Brice de Nice' di James Huth, grande successo in Francia, ma mai arrivato in Italia. Si distinguono Maurizio Mattioli e Shi Yang. Se non si ride, nemmeno si dorme." (Maurizio Cabona, 'Il Giornale', 21 maggio 2008)

"Siamo nella scia del cinema Under 18 che ha alzato la quota nazionale e abbassato quella internazionale. Genovese e Miniero abbassano le armi di fronte al marketing del giovanilismo volgar omologato in cui ogni scena è piaciona e tonta come uno spot. Unica battuta vera: 'Abbiamo raccontato un sacco di cazzate'. Per ignote ragioni compare il Floris di 'Ballarò'." (Maurizio Porro, 'Corriere della Sera', 21 marzo 2008)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy