Quarta pagina

ITALIA - 1943
Quarta pagina
Il cassiere di una banca si impadronisce di un'ingente somma di denaro e scompare misteriosamente lasciando supporre che qualcuno lo abbia ucciso. La società di assicurazione che deve risarcire la banca, incarica un suo impiegato di eseguire delle indagini accurate. Sulla scia di alcune inserzioni sospette apparse sulla quarta pagina di un giornale, l'investigatore, coadiuvato da una intraprendente segretaria, dopo una serie di varie vicende, ora comiche e ora patetiche, riesce a dipanare la aggrovigliata matassa. La somma viene ritrovata e l'impiegato, promosso capufficio, sposerà la sua segretaria.
  • Durata: 90'
  • Colore: B/N
  • Genere: COMMEDIA
  • Produzione: INAC/CERVINIA
  • Distribuzione: REX FILM

NOTE

- GIRATO NEGLI STABILIMENTI FERT DI TORINO.

- IL FILM INIZIALMENTE PREVEDEVA SETTE EPISODI, MA IN SEDE DI MONTAGGIO FU ELIMINATO L'EPISODIO CON SERGIO TOFANO CHE INTERPRETAVA UN PROFESSORE DI ZOOLOGIA SCAPOLO INCALLITO A CUI I SUOI STUDENTI, PER FARGLI

CRITICA

"Ci mancano i dati precisi concernenti la paternità di ciascun episodio. Dal rapido passaggio dei titoli di testa, abbiamo afferrato che alla sceneggiatura, oltre i due coautori, hanno collaborato altri quattro o sei cineasti. Il congegno, dal presunto delitto misterioso alla confessione del ladro che si dichiara pronto a pagare il proprio errore film, se non troppo speditamente, con notevole abbondanza di tipi e luoghi. Copiosa è la presenza di artisti di primo piano, specialmente teatrali. A evitare taluni punti morti poteva contribuire un maggior affiatamento fra le regia di Nicola Manzari e la direzione artistica del Gambino." (Mario Meneghini, "L'Osservatore Romano", 11 giugno 1943)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy