Quando muore una stella

The Legend of Lylah Clare

USA - 1968
Quando muore una stella
Bart Langner, un press-agent, decide di produrre un film su Lylah Clare, famosa stella di Hollywood morta in un banale incidente. Egli si vale della collaborazione della giovane Elsa Brinkmann, promettente attrice, che assomiglia moltissimo all'artista scomparsa, sperando di ottenere anche la partecipazione del regista Lewis Zarken, vedovo di Lylah. Questi, colpito dalla somiglianza e dal carattere della ragazza, accetta. Zarken riesce con la sua esperienza, e servendosi inoltre della sua forte personalità, a fare di Elsa la copia perfetta di Lylah. Nella lenta e difficile ricostruzione del personaggio si arriva all'ultima scena, ma Elsa si rifiuta di girare la parte affidatale. Lylah è caduta dalle scale e ciò le sembra farsesco. Zarkan allora cambia finale e trasferisce la scena in un circo: Elsa sale sul trapezio, ma, mentre sta per eseguire un esercizio pronta a simulare la caduta mortale, perde l'equilibrio e finisce sulla rete rompendosi il collo. Nonostante l'incidente, Zarken continua a girare, riprendendo perfino l'ultimo respiro dell'interprete. Ciò contribuirà a dare al film uno strepitoso successo.
  • Durata: 130'
  • Colore: C
  • Genere: DRAMMATICO
  • Specifiche tecniche: 35 MM, METROCOLOR
  • Tratto da: ispirato al teleromanzo di Robert Thom e Edward De Blasio
  • Produzione: MGM, THE ASSOCIATES & ALDRICH COMPANY
  • Distribuzione: MGM
  • Vietato 14

CRITICA

"Un film drammatico, le cui intenzioni satiriche sul mondo cinematografico affogano nel ridicolo, realizzato in modo scadente e diretto senza convinzione." (Segnalazioni Cinematografiche, vol. 66, 1969)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy