PRESTAZIONE STRAORDINARIA

ITALIA - 1994
PRESTAZIONE STRAORDINARIA
Abituata a sedurre uomini tenendosi come trofeo i lembi cuciti delle loro camicie, la rampante manager Clara Guerri, direttrice a Roma della Editrice Mercantoni, trova nel modesto correttore di bozze Aldo Fiore il primo che osi resisterle. Costui, incaricato per errore da una segretaria di presentarsi a cena dalla manager al posto del dirigente Giraldi, la incuriosisce, ma non cede alle avances della donna. Incaponita, lei dapprima lo promuove, poi lo declassa al settore pornografico. Quindi arriva a circuire Silvana, la fidanzata di lui, proponendole di stampare il suo saggio "Il fratello nell'ombra" ma invano. Clara, che aspetta in albergo Aldo per la firma del contratto, viene ancora una volta delusa mentre lui litiga anche con Silvana, adirata per la mancata firma. Il mattino dopo Aldo devasta per ripicca l'ufficio della manager, che però lo porta con sé in Grecia dove si trova Grisaglia, lo scrittore più qualificato dell'azienda che si è nascosto per non firmare le bozze del suo ultimo libro "La Simulazione". Grisaglia, camuffato da governante, viene smascherato e costretto a firmare, ma poi si sente male e, portato in ospedale muore. Clara dopo una lite con Aldo, torna in Italia: ravveduta, dopo aver annullato il licenziamento di Sgrò, collega e lamentoso amico di Aldo, dà le sue dimissioni e decide di aprire una piccola casa editrice. Aldo, che ha scovato Grisaglia, che si è finto morto per sanare i debiti, nominando la governante, ossia se stesso, quale erede dei diritti dei suoi libri, si presenta da Clara e le confessa di amarla. Dopo la sospirata tenzone amorosa, confida alla donna di avere un'esclusiva su tutti i libri di Grisaglia ed accetta di unirsi a lei.
  • Durata: 100'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA
  • Specifiche tecniche: PANORAMICA
  • Tratto da: UN'IDEA DI GIANFILIPPO ASCIONE
  • Produzione: PENTA FILM, VIDEO MAURA
  • Distribuzione: CECCHI GORI GROUP (1994) - MEDUSA VIDEO (PEPITE)

CRITICA

"Scadente commedia del sopravvalutato Sergio Rubini, che riciccia l'americano 'Rivelazioni' con Demi Moore e Michael Douglas, rischiando di far inviperire anche le femministe italiane, già di luna storta per natura. La satira fa (bassa) lega con la farsa e la volgarità impazza in modo indecoroso. Margherita Buy è graziosa, oltre che bravina, ma non ha né lo sguardo né le fattezze della mantide". (Massimo Bertarelli, 'Il giornale', 10 otobre 2001)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy