Power Rangers - Il film

Power Rangers - The Movie

USA - 1995
Power Rangers - Il film
Ad Angel Grove una squadra di operai dissotterra un enorme uovo che contiene il maligno Ivan Ooze il quale, imprigionato seimila anni prima da Zordon, un extraterrestre benevolo verso gli umani, ora smania per vendicarsi e distruggere l'intero pianeta. Zordon ha ai suoi ordini i Power Rangers (Aisha, Adam, Rocky, Tommy, Kimberly, Billy), sei ragazzi da lui addestrati e forniti di speciali poteri, che riescono a sconfiggere le creature di Ooze, ma questi distrugge la "Centrale", per cui, persi i poteri, i ragazzi devono recarsi sul pianeta Fedos dove si trova un altro "Centro" capace di fornirgliene. Teletrasportati lassù, vengono attaccati da uomini-arpia creati da Ooze, ma una bella amazzone, Dulcea, li aiuta a sconfiggerli e indica loro la via che, attraverso una foresta, conduce al "monolito" del potere. Sfuggiti ad un rianimato scheletro di triceratopo e sventato l'assalto di mostruose cariatidi, i Power Rangers ritornano perchè alla "Centrale" Zordon agonizza e sulla terra il liquido prodotto e spacciato da Ivan ha ridotto allo stato di zombie i genitori, che lavorano come schiavi per riportare alla luce i due mostri meccanici del malvagio, Hornitor, e Scorpitron, destinati a distruggere la città. Poi Ooze ordina agli schiavi, ormai inutili, di suicidarsi saltando in una voragine. Ma i Power Rangers tornano con gli Zord (robot volanti dalle forme animalesche), che subito attaccano le creature di Ivan, ma con scarsi risultati. Mentre il piccolo Fred salva i padri-zombie dal suicidio risvegliandoli con un idrante, Ivan, trasformatosi in un terribile robot volante e attirato nei pressi della cometa dai Power Rangers, esplode nello spazio.
  • Durata: 95'
  • Colore: C
  • Genere: FANTASY
  • Specifiche tecniche: NORMALE A COLORI
  • Tratto da: liberamente ispirato alla serie televisiva "Power Rangers"
  • Produzione: H. SABAN, S. TODD, S. LEVY
  • Distribuzione: 20TH CENTURY FOX - 20TH CENTURY FOX HOME ENTERTAINMENT

NOTE

- REVISIONE MINISTERO AGOSTO 1995.

CRITICA

"Le battaglie sono in stile cartoon giapponese, i ragazzi si sorridono e si comportano come negli spot, i cattivi sono mostriciattoli ed extraterrestri, fanno karate ma senza una goccia di sangue. Bryan Spicer sa che si rivolge a giovanissimi fan della tv, di cui il film è emanazione spontanea." (Corriere della Sera, Maurizio Porro, 15/10/95)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy