POLIKUSKA

ITALIA - 1958
POLIKUSKA
Polikuska è un povero servo, che la gente del villaggio, dove egli vive, ritiene un ladro incorreggibile, un ubriacone, un fannullone. Malgrado i suoi non lievi difetti, Polikuska è però in fondo un brav'uomo: per la giovane Akulina è un buon marito, così come è un padre esemplare per i suoi cinque figli. Il povero servo ha trovato un'alleata nella ricchissima proprietaria alle cui dipendenze egli lavora. Questa decide di mettere alla prova l'onestà del pover'uomo per vincere l'ostilità che lo circonda e respingere gli attacchi dell'intendente, il quale non ha esitato ad includere il nome di Polikuska nella lista degli uomini destinati a servire nell'esercito dello Zar. La padrona si batte appunto per impedire che il servo venga allontanato dal villaggio. A Polikuska viene affidato un importante incarico: egli dovrà recarsi in città per ritirare una forte somma di denaro, una somma favolosa per un povero uomo come lui. Ma la fortuna non gli è amica: durante il viaggio di ritorno egli s'addormenta ed al suo risveglio egli non trova più né il suo logoro berretto, né il denaro che vi aveva nascosto. Giunto al villaggio, Polikuska riesce a nascondere a tutti la sua intima tragedia e, dopo aver salutato la moglie e i figli, si reca nel fienile per impiccarsi. All'ultimo momento giunge la salvezza: un caso fortuito lo strappa alla morte, e un abitante del villaggio, avendo ritrovata per la strada la busta col denaro, la restituisce a Polikuska. Questi riceverà dalla padrona l'intera somma in premio della sua onestà.
  • Durata: 88'
  • Genere: COMMEDIA, DRAMMATICO
  • Specifiche tecniche: AGFACOLOR
  • Tratto da: DA UNA NOVELLA DI LEONE TOLSTOI
  • Produzione: GALLONE (ROMA), ARTHUR BRAUNER (MONACO), LUX FILM (ROMA) CCC (BERLINO) CRITERION (PARIGI)
  • Distribuzione: LUX

NOTE

PUR DIRETTO E PRODOTTO DA CARMINE GALLONE, QUESTO FILM E' DA RITENERSI UN PRODOTTO INTERNAZIONALE. TECNICI E CAPITALE IN MAGGIORANZA TEDESCHI.

CRITICA

"Il film, che trasporta sullo schermo una novella di Tolstoi, è condotto con impegno e realizzato con dignità. Ottima l'interpretazione di Folco Lulli". (Segnalazioni Cinematografiche).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy