Play Boy

ITALIA, SPAGNA - 1967
Alla vigilia d'una crociera cui parteciperanno "capelloni" e complessi musicali, Sergio, intraprendente figliolo d'una danarosa quanto vigile nobildonna, sottrae alla madre alcuni gioielli di notevole valore per regalarli alla sua ragazza. Appena la nave leva le ancore la cabina di Sergio viene messa a soqquadro, ma per sua fortuna lui si era appena trasferito, con bagagli e gioielli, in un'altra cabina. Per mettere al sicuro i preziosi monili, che qualcuno evidentemente sta cercando, Sergio non trova di meglio che disseminarli di nascosto nei bagagli di alcuni compagni di viaggio o affidarli in parte alla custodia della compiacente e graziosa cameriera Teresa. Al termine d'una intricata serie di contrattempi si scopre che a dar la caccia ai gioielli sono proprio Teresa, falsa cameriera, e Marco, falso commissario di bordo, i quali in realtà sono due investigatori privati messi alle costole di Sergio dalla madre che si era subito accorta del furto. Terminata la crociera e restituito il maltolto, i due investigatori riceveranno un vistoso compenso che, sorprendentemente, s'affrettano a dividere con Sergio. E' stato il furbo giovane, infatti, a scoprire la identità dei due e a stringere con loro un patto segreto: metà del compenso materno, in cambio dei gioielli...
  • Altri titoli:
    Non ti scordar di me
    Play-Boy
    Sono bugiarda
  • Durata: 94'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA, GIALLO
  • Specifiche tecniche: TECHNISCOPE, TECHNICOLOR
  • Produzione: UNITED PICTURES (ROMA), COPERCINES (MADRID)
  • Distribuzione: REGIONALE

CRITICA

"Il film, decisamente mediocre per forma e contenuto, non è che un pretesto per la presentazione di canzoni e musiche, eseguite da cantanti e complessi più o meno noti." (Segnalazioni Cinematografiche, vol. 63, 1968)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy