PERMETTETE SIGNORA CHE AMI VOSTRA FIGLIA?

ITALIA - 1974
PERMETTETE SIGNORA CHE AMI VOSTRA FIGLIA?
Capocomico di una scalcinata compagnia di guitti, Gino Pistone batte i teatrini di provincia esibendosi in un repertorio ottocentesco che richiama uno scarsissimo pubblico. La prim'attrice, la sua fedifraga amante Sandra Pensotti, un giorno, stanca di tirare la cinghia, lo abbandona, e la compagnia si scioglie. Si riforma quando Pistone, folgorato dall'idea di far rivivere sul palcoscenico la vicenda di Mussolini e di Claretta Petacci, scrive e allestisce un drammone politico-sentimentale che riesce, finalmente a riempire le platee. Rimpannucciatosi, raggiunto nuovamente da Sandra (cui dà la parte di Claretta), Pistone - che si è immedesimato a tal punto nel personaggio di Mussolini, da rivestirlo anche in privato - arriva di tappa in tappa nel cuore della Romagna rossa. Qui le cose si mettono male: sui malcapitati attori (tra i quali, nelle vesti di donna Rachele c'è ora anche sua moglie) non piovono applausi, ma uova e pomodori. Alcuni buontemponi, inoltre, giocano un brutto scherzo a Gino e a Sandra, fingendo dopo averli rapiti nel bel mezzo di una rappresentazione, di volerli fucilare come avvenne, a Dongo, a Mussolini e a Claretta. Pistone, che aveva accettato l'"esecuzione", con fierezza, si vendica dei suoi sghignazzanti compagni, e di Sandra, che ha ripreso a tradirlo, facendoli precipitare in un burrone, e torna a casa con la moglie.
  • Durata: 105'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA
  • Specifiche tecniche: PANORAMICA, TECHNICOLOR, TECHNOSPES
  • Produzione: CARLO PONTI PER COMPAGNIA CIN.CA CHAMPION, MADELEINE FILM
  • Distribuzione: DEAR
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy