Perché te lo dice mamma

Because I Said So

USA - 2007
Perché te lo dice mamma
Daphne Wilder è una madre attenta e premurosa che è riuscita a crescere da sola le figlie Milly, Maggie e May, tre ragazze adorabili che renderebbero orgogliosa qualsiasi mamma. Tuttavia, Daphne, in un eccesso di premura nei confronti della più piccola delle tre, rischia di rovinare il perfetto menage familiare. Convinta che per Milly sia giunto il momento di trovare il ragazzo giusto senza incappare nei suoi stessi errori, Daphne decide di pubblicare un annuncio su una rubrica di cuori solitari on line. Le risposte non tardano ad arrivare e Milly si trova a dover scegliere tra l'architetto Jason e il musicista rock Johnny, ma i continui consigli e le insistenti pressioni della madre rischiano di portare la ragazza sull'orlo di un esaurimento nervoso. A complicare ulteriormente le cose interviene Joe, il padre di Johnny, che s'innamora di Daphne, facendole riscoprire sensazioni da tempo sopite che la porteranno ad uno scambio di ruoli con le figlie. Da consigliera si trasformerà lei stessa in una donna bisognosa di aiuto...
  • Durata: 101'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA, ROMANTICO
  • Produzione: GOLD CIRCLE FILMS
  • Distribuzione: EAGLE PICTURES
  • Data uscita 23 Marzo 2007

RECENSIONE

di Diego Giuliani

Buonismo a palate in salsa di prevedibilità. Il risultato è per palati squisitamente americani e la ricetta a base di ingredienti di largo consumo: una mamma rampante e inarresa all’età, tre figlie cresciute col miraggio borghese del matrimonio e fra loro una Cenerentola che manca sistematicamente il traguardo. La tragedia scuote alle fondamenta certezze ed equilibri della samaritana Diane Keaton. Tanto turbata e dedita alla causa, che per il suo imminente compleanno decide di regalare un marito alla figlia zitella. I tempi sono quelli di internet e la ricerca parte quindi in chat. Fra gli improbabili soggetti che si presentano alle selezioni, anche il ricco architetto che fa al caso suo. Bello e stirato come da copione, deve però fare i conti con un musicista scavezzacollo. Sulla doppia corsia di opposti cliché, la commedia degli equivoci imbocca in folle l’autostrada della prevedibilità. Inutile chiedersi chi vincerà, così come interrogarsi sugli effetti della filantropica iniziativa sui rapporti fra madre e figlia. Per non rovinare la sorpresa, anticipiamo soltanto che le smorfie non giovano alla Keaton, mentre Mandy Moore è delicatissima nel lasciare il suo impercettibile segno. Fedele alla linea, il regista Michael Lehmann non tradisce invece il suo passato televisivo. Peccato, però, che predichi bene e razzoli male, disattendendo la preziosa morale che si evince dal film: chi si fa gli affari suoi campa 100 anni.

CRITICA

"Certo, dopo Greta Garbo nessuno pretende più che le star si ritirino all'apice della carriera. Però è duro vedere un'attrice come Diane Keaton, che tutti abbiamo amato nei film di Woody Allen e in 'Reds', ridotta a parti di tipa petulante e rompiscatole per commedie famigliari di seconda scelta. (...) La mamma impicciona che organizza incontri sentimentali all'insaputa della figlia vorrebbe essere un personaggio 'alleniano', ma variare sulle nevrosi e le frustrazioni di una Annie Hall invecchiata di trent'anni non basta per apparentare, neppure alla lontana, il film a quelli di Woody. Tanto più che la regia di Michael Lehmann non supera il livello di una media sitcom televisiva; al servizio dell'one-woman-show di una Diane più istrionica che mai, libera di variare a ruota libera su uno script evanescente." (Roberto Nepoti, 'la Repubblica', 23 marzo 2007)

"Veloce e sapido nel dialogo, talvolta fastidioso per un eccesso di bamboleggiamenti di tutte le interpreti,
'Perché te lo dice mamma', mostra la giovane cantante pop Mandy Moore, una gatta sensuale dotata di notevole talento. Un bignè alla crema, il film, che si gusta e si dimentica in bellezza." (Adriano Di Carlo, 'Il Giornale', 30 marzo 2007)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy