Peggio di così si muore

ITALIA - 1995
Peggio di così si muore
Di ritorno dal viaggio di nozze, due giovani sposi, Anna e Carlo, scoprono che nella valigia scambiata per errore all'aeroporto ci sono cinquecento milioni di lire. Mentre Carlo vorrebbe restituire i soldi, Anna lo convince a comprarsi un appartamento. Alla festa di inaugurazione della nuova casa si presentano anche Carmine e Jack, i due malavitosi proprietari del denaro, messi sulle loro tracce da un annuncio di Carlo. Qui Carmine dopo aver flirtato con Myrna, amica spagnola di Anna, concede alla coppia quindici giorni di tempo per vendere la casa: si presenta una serie di balordi acquirenti tra cui un'isterica coppia con cagnolino, ma nessuno compra. Quando Carmine si presenta a riscuotere, Anna è sola in casa: costei, impaurita, dopo avergli amputato involontariamente un dito con la porta, lo fa accidentalmente morire fulminato nella vasca del bagno. Nascostolo nel tappeto con l'aiuto dell'esterrefatto Carlo, insieme a questi Anna riceve una visita di Myrna e quella della coppia con cagnolino, che il fantasma di Carmine solleva in aria terrorizzandola. Lo spettro accompagna poi in automobile i due che cercano scampo nello chalet di montagna dove Claudio, fratello di uno dei due coniugi, trova l'ispirazione per scrivere un libro su di loro. Frattanto Jack, sequestrata Myrna, si dirige con un'automobile verso lo chalet. Anche il commissario Flanagan, che seguiva i banditi, scoperto il cadavere ed interrogata la madre di Anna, sta arrivando. Mantre Jack muore nell'esplosione dell'automobile, Anna e Carlo nel deserto messicano dovranno fuggire inseguiti dalla polizia e, successivamente, dai fantasmi di Carmine e Jack.
  • Altri titoli:
    Le cri de la lavande dans le champ de sauterelles
  • Durata: 88'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA, GIALLO
  • Specifiche tecniche: PANORAMICA
  • Produzione: ANGEL FILM, PALOMAR (ROMA) - BANFILM; LA SEPT CINEMA (PARIS) - MATE PRODUCTIONS (MADRID)
  • Distribuzione: LUCKY RED (1995) - DELTAVIDEO, BMG VIDEO

NOTE

REVISIONE MINISTERO APRILE 1995

CRITICA

"Strampalato, ma a tratti spassosissimo, giallo casareccio dei Broncoviz, il quintetto genovese lanciato dagli 'Avanzi' tv, che all'esordio cinematografico mostra ottime doti umoristiche, anche se difetta in ritmo e in tenuta. L'irresistibile parodia di celebri thriller del passato è il pezzo forte di un film tanto asmatico quanto grazioso". (Massimo Bertarelli, 'Il giornale', 10 aprile 2001)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy