OMICIDIO PER VOCAZIONE

ITALIA - 1967
Travolto da un treno, il casellante Oscar muore lasciando una cospicua eredità al figlio adottivo Jeannot. Le modalità del testamento suscitano un'aspra reazione da parte di Léon, marito di Rosalie, che è, con Simone e Colette, uno dei figli del defunto. Qualche tempo dopo sui binari che corrono davanti al casello viene trovato un corpo martoriato, che indossa le vesti di Jeannot. Mentre la polizia brancola nel buio, muoiono assassinati, uno dopo l'altro, Rosalie, Colette e l'amante di Simone, mentre lo stesso Léon perde la vita nei tentativo di sfuggire alla polizia, che lo sospettava autore del triplice omicidio. Rimasta unica erede, Simone abbandona la casa paterna e si rifugia in città. Ma una terribile sorpresa l'attende: Jeannot è vivo ed è l'autore, assieme a un corrotto ispettore della polizia, del piano diretto a sterminare gli eredi di Oscar. I due cercano di uccidere la ragazza, ma il vice ispettore che, sospettando del suo superiore, ne aveva seguito le mosse, giunge in tempo a salvarla.

CAST

2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy