NOVOCAINE

USA - 2001
NOVOCAINE
TRAMA BREVE
La vita del dentista Frank Sangster viene d'improvviso sconvolta quando viene accusato da una paziente di essere coinvolto in un perverso tourbillon di sesso e droga culminato in un omicidio.

TRAMA LUNGA
Frank Sangster, titolare di un avviatissimo studio dentistico, é fidanzato con Jean la sua prima assistente. La sua vita regolata subisce una brusca sterzata, quando in visita arriva Susan, che si accomoda sulla poltrona dei pazienti e dice di aver bisogno di molti antidolorifici. In breve tempo dagli armadietti vengono a mancare farmaci per i quali è obbligatoria la ricetta medica, e Frank, oltreché essere pedinato da Duane, il fratello psicotico di Susan, si accorge di essere ricercato sia dalla DEA sia dalla polizia per traffico di droga, e per l'omicidio dello stesso Duane. Mentre è in fuga, Frank, sempre più attratto da Susan, la trova in un motel con Harlan, il fratello ribelle, che da anni Frank mantiene in silenzio. Arrestato, Frank finisce in carcere. Riesce a scappare, va a casa di Jane, trova i denti che lui stesso aveva costruito e capisce che tutto il piano era stato organizzato da Jane, che aveva incaricato Harlan di cercare una come Susan per farla andare allo studio e inguaiarlo. Ora Frank si finge morto, arriva Jane, lo osserva ma viene arrestata. Ecco Frank e Susan trasferiti in Francia per una nuova vita.
  • Durata: 95'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA, GIALLO, POLIZIESCO, THRILLER
  • Produzione: ARTISAN ENTERTAINMENT, NUMB GUMS PRODUCTIONS INC., SUMMIT ENTERTAINMENT
  • Distribuzione: EAGLE PICTURES
  • Data uscita 4 Gennaio 2002

CRITICA

"Steve Martin, il più lunare, lunatico e intellettuale dei comici americani, interpreta il personaggio di un dentista come ne 'La piccola bottega degli orrori'. (...) David Atkins, sceneggiatore di 'Arizona Dream', di Kusturica, è al suo bislacco debutto di regista". (Lietta Tornabuoni, 'La Stampa', 7 dicembre 2001).

"Operazione curiosa 'Novocaine', peccato che non sia riuscita se non in minima parte o, forse, solo nelle intenzioni di autore ed interpreti. (...) il ritmo si affloscia in fretta e la vena demente e acida perde di nerbo". (Emanuela Martini, 'Film Tv', 9 dicembre 2001)

"Una commedia mancata, un thriller a metà, ibrido di entrambi, con un grande attore comico grottesco. Steve Martin avrebbe dovuto incontrare Billy Wilder. Invece è diretto dallo sconosciuto David Atkins e si spertica per tentare di dare motivazione a una sceneggiatura che non lo raggiunge mai". (Silvio Danese, 'Il Giorno', 7 dicembre 2001)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy