NOVELLE GALEOTTE D'AMORE

ITALIA - 1972
NOVELLE GALEOTTE D'AMORE
Il film è composto dei seguenti episodi: Il prestito - Bulfardo da Cecina concupisce Ambrogia, che pretende 200 fiorini anziché uno soltanto come le altre. Bulfardo si fa prestare dal marito di lei, l'usuraio Cagastraccio; la somma, che consegna alla donna. Fatto il proprio comodo, dice all'usuraio di aver restituito alla donna il prestito, per il quale paga un interesse di un fiorino, appunto. La ruggine - Tornando dalla crociata, il conte Federico trova un figlio non suo, frutto della relazione della moglie col pittore Tiziano; l'intervento di un medico disonesto lo convince ad accettare la situazione. Lo spago - E' lo strumento per concordare i convegni intimi fra Roberto e Sismonda, moglie di suo zio Enricuccio. Il ritorno del crociato - Narra i maneggi della baronessa Elisa per neutralizzare le cinture di castità e spassarsela con una schiera di uomini durante l'assenza del barone Enrico, il quale però, al ritorno dalla crociata, li trova tutti orrendamente castigati da una cintura più diabolica delle altre
  • Durata: 95'
  • Colore: C
  • Genere: COMICO
  • Specifiche tecniche: CINESCOPE TECHNICOLOR
  • Produzione: SEVEN
  • Distribuzione: REGIONALE
  • Vietato 18

CRITICA

Si tratta del solito miscuglio di turpe oscenità, con pretese comiche, confezionato al solito modo, ossia senza riguardo per le norme di un elementare artigianato. Quelle del buongusto vengono travolte al di là del tollerabile anche per le immagini, per le situazioni e per il linguaggio di stercoraria ispirazione. (Segnlazioni Cinematografiche).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy