Non sposate le mie figlie 2

Qu'est-ce qu'on a encore fait au bon Dieu?

FRANCIA - 2019
Non sposate le mie figlie 2
Claude e Marie sembrano ormai essersi rassegnati al matrimonio delle loro adorate quattro figlie con uomini di origini e culture molto distanti dalla loro: Rachid, musulmano di origini algerine, Chao, ateo e figlio di cinesi, l'ebreo David e il senegalese Charles. Ma la loro tranquillità familiare viene messa ancora una volta a dura prova quando scoprono che i loro generi hanno deciso di lasciare la Francia con mogli e figli in cerca di fortuna all'estero. Come se non bastasse, atterrano in Francia anche i consuoceri Koffi per il matrimonio della loro unica figlia femmina. Incapaci di immaginare la loro famiglia lontana e di non vedere crescere i propri nipoti, Claude e Marie sono pronti a tutto pur di trattenerli e dimostrare loro che la Francia è il posto migliore in cui possano vivere.
  • Altri titoli:
    Serial (Bad) Weddings 2
  • Durata: 99'
  • Colore: C
  • Genere: COMMEDIA, DRAMMATICO
  • Specifiche tecniche: (1:1.85), ALEXA MINI, ANGÉNIEUX OPTIMO ZOOM 28-340 MM, COOKE S4 PRIME LENSES
  • Produzione: LES FILMS DU 24
  • Distribuzione: 01 DISTRIBUTION
  • Data uscita 7 Marzo 2019

TRAILER

CRITICA

"«La Francia è un paradiso popolato da persone che si credono all'Inferno»; che è il nucleo di questo sequel che cavalca gli oltre 150 milioni di euro incassati dal primo film. (...) Soggetto tirato per i capelli per 98 minuti, che regala pochi sorrisi e strizza l'occhio a Macron. Il presunto razzismo? Qualcosa su cui ironizzare. Altro che in Italia." (Maurizio Acerbi, 'Il Giornale', 7 marzo 2019)

"(...) I Verneuil tornano sullo schermo. Le loro nuove sventure, che dovrebbero far ridere, spiegano perché il titolo originale del film, tradotto, sia Che cos'altro abbiam fatto al buon Dio? (...) Maritate nel film precedente le quattro figlie con degli uomini che sono francesi di passaporto, e che si disprezzano l'un l'altro, la matura coppia borghese apprende che queste coppie migreranno - il lavoro manca in Francia più che in Italia. (...) i Verneuil vogliono trattenere le figlie, così subiranno altre, continue umiliazioni. Cattiveria poca, originalità zero." ('Il Messaggero', 7 marzo 2019)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy