Ninotchka

USA - 1939
Alcuni anni prima della guerra mondiale, Mosca invia a Parigi tre agenti per vendere i gioielli della granduchessa Swana, che il regime sovietico ha confiscato. La granduchessa decide di opporsi con tutti i mezzi alla vendita, e dà al proprio amante, il conte Leon, l'incarico di agire. Il conte avvicina i tre agenti portandoli ogni sera in un locale diverso e facendo assaporare loro la libertà di Parigi. Il contegno scandaloso dei tre agenti provoca l'arrivo a Parigi di un ispettore sovietico, Ninotchka, giovane comunista bella ed austera. Il conte Leon se ne innamora e riesce a conquistarla. Per riavere il suo amante, la granduchessa è disposta a restituire i gioielli al governo moscovita. Così Ninotchka e i tre agenti devono far ritorno a casa, portando con sé il ricordo di Parigi e rinunciando ai loro sogni. Ma forse, non tutto è perduto.

CAST

NOTE

- E' IL PRIMO RUOLO BRILLANTE DELLA GARBO, PER CUI IL FILM FU LANCIATO CON LO SLOGAN "GARBO RIDE!".

- NEL 2013, ATTRAVERSO IL PROGETTO DISTRIBUTIVO "IL CINEMA RITROVATO" DELLA CINETECA DI BOLOGNA, IN COLLABORAZIONE CON CIRCUITO CINEMA, IL FILM TORNA NELLE SALE ITALIANE NELLA VERSIONE RESTAURATA DALLA CINETECA DI BOLOGNA.

CRITICA

"Si tratta di una satira finissima e piena di spirito del regime sovietico e della propaganda politica dei bolscevichi. La regia, che rivela la mano di un maestro e lo spirito di un artista, si vale dell'interpretazione non comune di Greta Garbo, che ha saputo vivificare e rendere profondamente umano il difficile personaggio di Ninotchka". ('Segnalazioni cinematografiche', vol. 23, 1948)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy