Nickname: Enigmista

Cry_Wolf

USA - 2005
Nickname: Enigmista
Dopo essere stato scacciato dalla sua vecchia scuola per aver provocato una serie di guai, Owen Matthews si iscrive al Westlake Prep, un liceo balzato da poco agli allori della cronaca per essere stato teatro di un terribile delitto. Poco dopo il suo arrivo, Owen diventa membro del "club dei bugiardi", un circolo esclusivo e illegale composto da alcuni allievi della scuola, tra cui la bella ed intelligente Dodger e Tom, un ragazzo dalla parlantina veloce e dal carattere irascibile. Il nuovo arrivato suggerisce di esportare il gioco al di fuori del campus e i ragazzi iniziano a diffondere in rete la notizia che l'autore dell'efferato delitto commesso a Westlake Prep è un serial killer chiamato "L'Enigmista" e che l'assassino ha in mente di colpire ancora, arrivando anche a descrivere le prossime vittime, scelte tra le persone che il gruppetto di amici conosce meglio. Quando le vittime descritte per gioco cominciano a sparire veramente, Owen, Dodger e Tom iniziano a rimpiangere l'idea di aver diffuso storie false nel cyber spazio. Il gioco si fa ancora più serio quando qualcuno inizia a dare la caccia ai 'falsi informatori'...
  • Altri titoli:
    Living the Lie
  • Durata: 90'
  • Colore: C
  • Genere: HORROR, THRILLER
  • Produzione: BEAU BAUMAN PER HYPNOTIC
  • Distribuzione: EAGLE PICTURES
  • Data uscita 25 Novembre 2005

CRITICA

"Ecco il discreto thriller 'Nickname: enigmista', ambientato in un isolato college americano, che vanta una totale rinuncia allo splatter: solo schizzi di sangue e cadaveri in immagini subliminali. (...) La matassa dovrebbe essere sbrogliata dagli spettatori e persino dagli stessi personaggi. Difficile per entrambi. Ma l'attenzione è desta, la confezione corretta, gli interpreti scialbi, tra i quali non emerge neppure il cantante già occasionale attore John Bon Jovi. Si segnala inoltre un'altra dolorosa rinuncia: il richiamo sessuale, che vista l'ambientazione, assimilabile a 'Sex Crime', era una voce prevedibile. Il titolo originale 'Cry Wolf', chiarisce le intenzioni degli autori, che consegnano un prodotto educato, innocuo, che al cospetto delle mostruose creature dell'horror tanto amato dai giovani, finisce per fare simpatia." (Adriano De Carlo, 'Il Giornale', 2 dicembre 2005)

"Niente di nuovo sotto il sole per 'Nickname: l'enigmista', variante telematica (con certo la prima) dell'inflazionato modello 'slasher', il film-di-coltello adolescenziale in uso ormai da decenni, benché in declino dopo la serie 'Scream'. Nulla lo rende memorabile e tantomeno la presenza della rockstar Bon Jovi nella parte di un insegnante. A suo merito va detto, però, che il regista non s'accontenta di mostrarci corpi affettati e immagini di raccapricciante violenza, ma si sforza di costruire un minimo di suspense." (Roberto Nepoti, 'la Repubblica', 16 dicembre 2005)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy