NESSUNA PIETA': UCCIDETELO!

UND JIMMY GING ZUM REGENBOGEN

GERMANIA - 1974
NESSUNA PIETA': UCCIDETELO!
A molti anni dalla fine della seconda guerra mondiale, il ventiseienne Manuel Aranda giunge dall'Argentina a Vienna, per partecipare ai funerali del padre, ucciso da una donna, Valerie, che si è poi data la morte col cianuro. Mentre gli agenti segreti di tre nazioni - Francia, Russia e Stati Uniti - seguono i suoi movimenti (il defunto, direttore di un importante istituto scientifico, ha lasciato una formula cifrata per la fabbricazione del gas nervino A P 7 ed essi non vogliono che il giovane se ne impossessi) Manuel decide di scoprire quali rapporti vi fossero tra il padre e la donna che l'ha ucciso. Interrogando le persone che l'avevano conosciuto, giunge finalmente alla triste verità: fanatico razzista, il padre aveva avuto una relazione con Valerie, da cui era nato un figlio; quando, molti anni più tardi, la donna s'era sposata con un ebreo, l'uomo aveva sfogato il suo livore accusando il giovane di non essere ariano. Riconosciuta in tribunale la sua appartenenza alla "razza eletta", il ragazzo s'era arruolato, per reazione, nelle SS, ed era morto in guerra. Terminato il conflitto, Valerie aveva ritrovato e ucciso il suo sciagurato amante. Ricostruiti gli avvenimenti, che hanno portato il padre alla morte, Manuel - che ha trovato la formula del gas e la chiave per decifrarla - si prepara a tornare in Argentina, in compagnia di una ragazza, che ha scoperto essere sua sorella, ma cade fulminato da un cecchino del servizio segreto francese.
  • Durata: 115'
  • Colore: C
  • Genere: DRAMMATICO
  • Specifiche tecniche: TECHNICOLOR
  • Produzione: LUGGI WALDLEITNER, ROXY FILM (MONACO), WIEN FILM
  • Distribuzione: REGIONALE
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy