NELLA STRETTA MORSA DEL RAGNO

ITALIA - 1971
Alan Foster, giornalista americano a Londra, incontra in una bettola lo scrittore Edgar Allan Poe, al quale manifesta il proprio scetticismo circa l'attendibilità dei suoi racconti del terrore. Lo scrittore lo sfida allora a trascorrere la notte del 2 novembre in un castello di sua proprietà, dal quale mai nessuno è uscito vivo. Accettata la sfida, Alan si introduce nel castello dove, davanti a lui, riprendono corpo i defunti personaggi che vi abitarono, per rivivere i drammatici avvenimenti durante i quali trovarono morte violenta. Trasformati in vampiri, gli abitatori del castello tentano di aggredire Alan per saziarsi del suo sangue. Scampato a stento alla sua atroce sorte, il giornalista esce dal castello alle prime luci dell'alba. Per una fatale disattenzione, trova però la morte presso il cancello, dove lo stesso Poe lo rinviene trapassato da uno spuntone di ferro

CAST

CRITICA

La costante atmosfera di incubo e di angoscia è resa con discreto mestiere e con equilibrio (Segnalazioni Cinematografiche)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy