Nella città l'inferno

ITALIA, FRANCIA - 1958
Accusata ingiustamente di complicità in un furto, Lina, giovane domestica, viene incarcerata. Il brutale contatto con il triste ambiente e con la tragica umanità che affolla la prigione atterrisce la ragazza che, però, poco a poco, grazie alla protezione un po' bonaria, un po' canzonatoria, di Egle, una recidiva, riesce a rassegnarsi alla propria sorte. Egle, che ad una prepotente vitalità unisce una lunga, amara esperienza della vita, della quale ella si compiace, si sente attratta dalla incredibile ingenuità e credulità di Lina. Ella esorta la ragazza a "farsi furba" per adeguarsi alla realtà della vita, e quando Lina, la cui innocenza è stata riconosciuta, lascia il carcere, le lezioni della compagna l'hanno trasformata. Rimasta in carcere, Egle è destinata a subire una trasformazione altrettanto profonda, ma in senso inverso. Il contatto con Marietta, una giovane romantica, che aspira con tutte le forze alla salvezza, alla redenzione, scuote l'animo di Egle.
  • Altri titoli:
    And The Wild Wild Women
    Hell In The City
    L'Enfer dans la ville
  • Durata: 106'
  • Colore: B/N
  • Genere: DRAMMATICO, SOCIALE
  • Specifiche tecniche: SUPERCINEMASCOPE
  • Tratto da: romanzo "Roma, Via delle Mantellate" di Isa Mari
  • Produzione: GIUSEPPE AMATO PER LA RIAMA FILM (ROMA), FRANCINEX (PARIGI)
  • Distribuzione: CINERIZ - DOMOVIDEO, DE AGOSTINI

NOTE

- PRESENTATO AL FESTIVAL DI CANNES 1959.

- NASTRO D'ARGENTO 1959 A CRISTINA GAJONI COME MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA.

- DAVID DI DONATELLO 1959 PER MIGLIORE ATTRICE AD ANNA MAGNANI.
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy