MELA E TEQUILA - UNA PAZZA STORIA D'AMORE CON SORPRESA

FOOLS RUSH IN

USA - 1997
Tre mesi dopo avere casualmente passato una notte insieme, Isabel si presenta a Las Vegas a casa di Alex , lo informa di essere incinta e i due decidono di sposarsi secondo i canoni anonimi in uso a Las Vegas. I guai però cominciano proprio ora, perchè Alex è un newyorchese incallito, che aspetta la grande occasione professionale per tornare in città, Isabel è una americana di origine messicana che non vuole lasciare la famiglia numerosa tutta sistemata nelle vicinanze. Quando l'occasione arriva, Alex decide di non rinunciare ma non dice niente alla moglie, ed anche i genitori arrivano a trovarlo non sapendo che si era sposato. Gli equivoci durano poco, ma i contrasti di più: le due famiglie si incontrano e litigano, Alex e Isabel si lasciano, si riprendono, si lasciano di nuovo, lei va a casa della nonna, lui a New York. Quando lei sta per partorire, lui si precipita a casa, non la trova, la insegue nel deserto, la raggiunge sull'ambulanza mentre sta passando il confine sotto una pioggia torrenziale. Il bambino nasce, Alex e Isabel decidono allora di mandare avanti la scommessa del loro amore, ripetendo il loro matrimonio davanti al sacerdote.

CAST

NOTE

REVISIONE MINISTERO MAGGIO 1997

CRITICA

"Graziosa, pur se fragile e ultraprevedibile commedia sentimentale, che racconta con brio financo esagerato la tumultuosa love story di due colombi con artigli da aquile. Il bulletto da telefilm Matthew Perry, accompagnato dal padre nella realtà, e la vistosa nanerottola messicana Salma Hayek sono una coppia più buffa che tenera". (Massimo Bertarelli, 'Il Giornale', 1 febbraio 2001)

"Molto Messico, poche nuvole ed un matrimonio a strapiombo sul Grand Canyon. Ecco gli ingredienti di 'Mela e tequila', ennesima commedia sui dissidi d'amore e sui neonati che placano i bronci sentimentali facendo trionfare l'innocenza. (...) Andy Tennant dirige senza eccessive preoccupazioni etnico-sociali, pago di condurre all'applauso la simpatica coppia Matthew Perry-Salma Hayek: divo acclamato di parecchie serie televisive, lui, qui fresco emulo di scuole recitative d'alto lignaggio; delizioso 'confetto al pepe', lei, già ammirata nelle ecloghe di Robert Rodriguez ed ormai lanciata alla conquista di Hollywood, dove questa bruna stella di Vera Cruz si imporrà come una Maria Felix, diciamo, un pò più in carne. Si rivedono anche vecchie conoscenze, Jill Clayburgh ed il cubano Tomas Milian, apparso in numerosissimi film italiani durante il trentennio da lui vissuto sui nostri lidi. All'Italia, del resto, 'Mela e tequila' rende omaggio, attraverso la colonna sonora di Alan Silvestri e con una toccante citazione di 'O sole mio, sia pure in lingua inglese". (Gregorio Napoli, 'Il Giornale di Sicilia', 26 maggio 1997).
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy