MARLOWE: OMICIDIO A POODLE SPRINGS

USA - 1998
MARLOWE: OMICIDIO A POODLE SPRINGS
TRAMA BREVE
Stati Uniti, 1963. L'investigaotre privato Philip Marlowe è sempre al lavoro. Laura, una giovane e piacente donna, entra nel suo ufficio: sembra sia alla ricerca del marito scomparso. Il loro incontro viene interrotto da una telefonata di Paul Krauss, un altro investigatore privato che ha bisogno di aiuto. Krauss viene successivamente assassinato. Indagando sull'omicidio, Marlowe si imbatte in Larry Victor, il cui nome compariva nell'agendina del defunto. Marlowe si rende così conto che il marito che cerca è lui stesso e fa così la conoscenza del suocero. Intanto scopre che Victor, in combutta con Lola, una spogliarellista, ricatta qualcuno. In casa di Lola viene assalito e, per la prima volta in vita sua Marlowe, che adesso ha una moglie, ha paura.

TRAMA LUNGA
Nel 1963 Philip Marlowe, dopo circa trenta anni di carriera, è ancora al lavoro come investigatore privato. Mentre si diverte con la moglie Laura, giovane, avvocato e ricca ereditiera, arriva la telefonata di un collega di Philip, Paul Krauss, che si trova nei guai. Si sentono due colpi, Marlowe chiama la polizia e raggiunge il luogo del delitto. Uscito di prigione su cauzione perché sospettato dell'omicidio di Krauss, Marlowe va agli studi fotografici di Larry Victor, il cui nome era nell'agenda di Krauss. Accompagnando poi per la prima volta la moglie nella tenuta di famiglia, Marlowe scopre che gli è stata regalata per il matrimonio una casa a Poodle Springs, località deserta vicino al confine col Nevada. Marlowe segue Victor in un club di strip-tease, e da quel momento capisce di sentirsi spaventato per i rischi che potrebbe correre la moglie. Si trasferiscono a Poodle Springs, e qui Marlowe viene assoldato da Manny Lipshulz per rintracciare un certo Charles Nicholls. Dopo avere scoperto che Nichollss è lo stesso Victor, Marlowe decide di passare tutte le informazioni al tenente Burns, anche quella relativa alla presenza del suocero Parker nei loschi affari di Victor. Dopo aver scoperto una rete articolata di patrimoni immobiliari, omicidi ed estorsioni, Marlowe apprende che il suocero cerca di ottenere dal Presidente Kennedy che il confine del Nevada sia spostato dall'altra parte di Poodle Spring per potervi costruire una città del gioco d'azzardo. Marlowe rifiuta di partecipare a tutto questo, e torna a Los Angeles. Qui Laura gli dice che sembra che quel giorno il Presidente Kennedy arriverà a Dallas, dove incontrerà anche il padre per quel famoso progetto. Marlowe e Laura sentono il telefono suonare, ma si alzano e escono insieme.
  • Durata: 100'
  • Colore: C
  • Genere: GIALLO
  • Tratto da: TRATTO DALL'OMONIMO ROMANZO DI RAYMOND CHANDLER E ROBERT B. PARKER
  • Produzione: TONY MARK - HBO - MIRAGE PRODUCTIONS - AVNET/KERNER PRODUCTIONS - UNIVERSAL TV
  • Distribuzione: CECCHI GORI

CRITICA

"Senza preoccuparsi di seguire la moda attuale del thriller pieno di effetti speciali e inseguimenti, Rafelson ha girato per la cable tv HBO una pellicola di impeccabile professionalità, aderendo all'intrigo in modo asciutto e portando il discorso sugli acciacchi della vecchiaia e l'effimera fragilità delle cose. Ben assecondato da Caan che ha impersonato in chiave di leggerezza e ironia questo moralista disincantato sul viale del tramonto, confermandosi il bravissimo attore che sappiamo. A qualcuno però il risultato deve essere sembrato televisivo e a 'Marlowe' è toccata la singolare sorte di uscire in cassetta prima che nelle sale". (Alessandra Levatesi, 'La Stampa', 10 giugno 2000)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy