MANI IN ALTO

EN PLEIN BAGARRE

1961
Il racket della prostituzione a Milano è dominato dal boss siciliano Salvatore Cangemi, il quale, un giorno, recatosi, come gli è abituale, alla piscina dello Skorpion Club, vi scopre il cadavere di una sua "donnina". Ben presto colui che ha commissionato quest'assassinio (Roger Daverti, organizzatore di una forte rete per lo spaccio della droga) si fa vivo e, minacciando altri analoghi delitti, chiede a Cangemi di mettergli a disposizione le sue prostitute per spacciare droga. Quest'ultimo non accetta e, per non soccombere nella prevedibile battaglia contro Daverti, chiede, d'accordo con l'amico Lino Caruso, protezione a Billy Barone, mafioso italoamericano. Ma Barone, considerata l'inutilità della lotta e le prospettive di guadagno offerte dallo spaccio della droga, ottiene un accomodamento tra Cangemi e Daverti. Salvatore, però, irretito dall'affascinante ed equivoca Jasmine, sottrae parte dei proventi comuni e si compromette con la polizia. Quando, tradito dall'amica, tenta di reagire, trova Daverti ucciso, scopre che Billy ha cinicamente sfruttato la sua rivalità con Roger e muore nel conflitto a fuoco causato da questo inganno.

CAST

2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy