Manhunter - Frammenti di un omicidio

Manhunter

USA - 1986
Manhunter - Frammenti di un omicidio
Will Graham, ex agente dell'Fbi, vive in Florida con la moglie Molly e il figlio Kevin. La caccia ad un criminale di un precedente caso (lo psichiatra assassino dottor Lecktor, ora finito in galera) è costata a Will perfino il temporaneo ricovero in una clinica per malattie mentali. Ma ora egli è di nuovo in forma e non sa resistere alle richieste di un collega che non riesce a trovare un solo indizio a carico del maniaco omicida che, durante le notti di plenilunio, commette spaventose stragi: giovani coppie con bambini sono sterminate secondo macabri rituali. Will, affascinato dalla personalità contorta dell'assassino, gradualmente ricompone l'orrendo puzzle, diventato per lui una pericolosa ossessione. Si consulta perfino con il dottor Lecktor nella cella di quest'ultimo, ma questi, prendendosi gioco del poliziotto, riesce a comunicare al maniaco omicida tuttora in circolazione, mentre il plenilunio si avvicina, l'indirizzo della casa dove vive proprio la moglie di Graham. Will non vuole di proposito uccidere il criminale, ma solo impedire ancora nuove stragi efferate. Penetrerà, a repentaglio della propria vita, nell'abitazione di questi, circondata da agenti armati, là dove l'assassino sta torturando una ragazza cieca che lavora nel suo stesso laboratorio e che se ne è innamorata. Qui, l'uomo spara addosso al coraggioso Graham, ma a sua volta cade ucciso nella sparatoria generale...
  • Altri titoli:
    Hunter
    Le sixième sens
  • Durata: 118'
  • Colore: C
  • Genere: DRAMMATICO, THRILLER
  • Specifiche tecniche: ARRIFLEX 35 BL3, 35 MM (1:2.35) - TECHNICOLOR
  • Tratto da: romanzo di Thomas Harris "Il delitto della terza luna", tradotto anche con il titolo "Drago rosso" (ed. Mondadori)
  • Produzione: DE LAURENTIIS ENTERTAINMENT GROUP (DEG), RED DRAGON PRODUCTIONS S.A.
  • Distribuzione: FILMAURO (1987) - RICORDI VIDEO, VIVIVIDEO, BMG VIDEO (PARADE)

CRITICA

"Interessante novità di questo film: la personalità di un ignoto pluriassassino ricostruita grazie alla tenace e sofferta indagine del poliziotto che ne è alla caccia, coinvolto per l'azione e pressochè travolto nella psiche. Un buon tema e condotto bene, anche se nella costruzione non tutto appare chiaramente detto. (...) La strana simbiosi tra Will Graham e il suo antagonista è sempre in primo piano, delineata con finezze psicologiche e senza cadute di ritmo, in un'atmosfera che la splendida fotografia (di Dante Spinotti) arricchisce di valori formali di spicco. Efficace l' interpretazione e adeguata al clima di tensione la colonna musicale (Michel Rubini)". ("Segnalazioni Cinematografiche")
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy