MADAME SOUSATZKA

MADAME SOUSATZKA

GRAN BRETAGNA - 1988
In un vetusto palazzetto, prossimo alla demolizione, e appartenente ad una gentile nobildonna decaduta, lady Emily, vivono in affitto pochi inquilini: Jenny, una cantante rock; un vecchio ortopedico, Mr. Cordle; Madame Sousatzka, un'anziana maestra di pianoforte di eccezionali capacità, rimasta sola da molti anni, dopo la morte della madre - una celebre pianista russa - anch'essa ottima insegnante. Un pianista indiano di 15 anni, Manek Sen, colpisce col suo notevole talento Madame Sousatzka, che lo sceglie subito come allievo, sottoponendolo ad una rigidissima disciplina. Madame agisce, infatti, come padrona dispotica del ragazzo, dal quale pretende ubbidienza assoluta, intromettendosi perfino nei rapporti fra il ragazzo e la giovane madre di questi in quanto l'insegnante ritiene assolutamente prematuro parlare di concerti per il suo pupillo, per il quale prevede invece ancora un lungo periodo di serio studio del pianoforte, ma anche un necessario arricchimento della cultura generale. Sousatzka cerca di allontanarlo da tutti coloro che possono avere influenza negativa su di lui: cosicchè, quando sa che l'agente Blum gli offre insistentemente una esibizione in pubblico, e che un altro illustre insegnante di pianoforte lo vorrebbe fra i suoi allievi, e quando scopre che il ragazzo è pronto a cadere fra le braccia della non giovanissima Jenny, si preoccupa seriamente, temendo che qualcuno riesca ad allontanare da lei l'allievo, come era già accaduto in passato con un altro giovane di talento. Ma la situazione precipita quando la madre di Manek perde il lavoro e il ragazzo decide di accettare l'offerta di Blum per un importante concerto. Davanti ad un folto pubblico, Manek, emozionatissimo, salta alcune battute del concerto che sta eseguendo. Sousatzka è presente in sala, e, soffrendo per l'allievo, rivive le angosce di un'analoga situazione, quando, giovinetta al suo primo concerto, si era improvvisamente bloccata davanti alla tastiera (alla presenza della madre oppressiva) e aveva per sempre abbandonato la carriera di concertista. Manek, comunque, riesce a portare a termine l'esibizione, e solo i competenti si accorgono del suo errore. Anche se al momento la sua carriera ne sarà danneggiata, Madame Sousatzka lo sprona a non arrendersi e a non dare troppo importanza all'incidente. Egli, che è maturato attraverso molte esperienze, continuerà dunque la sua strada, e abbandonerà senza troppi rimorsi la maestra. A Madame Sousatzka si presenta un nuovo allievo, un bambino, per il quale potrà ricominciare il suo appassionante lavoro.
  • Durata: 121'
  • Colore: C
  • Genere: DRAMMATICO
  • Specifiche tecniche: PANORAMICA
  • Tratto da: DAL ROMANZO DI BERNICE RUBENS
  • Produzione: ROBIN DALTON
  • Distribuzione: MEDUSA DISTRIBUZIONE - PENTAVIDEO, MEDUSA VIDEO (PEPITE)

CRITICA

Questo film trova il suo maggiore interesse nella interpretazione di Shirley Mac Laine. (Segnalazioni Cinematografiche)
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy