Macrò

Maddalena, ragazza di provincia che ha subito da ragazzetta una violenza carnale, è finita nelle mani della prostituzione romana. Dotata di certa classe, vive in un appartamento di lusso e dal suo "protettore" viene riservata a onorevoli, industriali e diplomatici. Un giorno la ragazza assiste a un'operazione nel corso della quale la polizia mette in guardina alcuni hippies, capeggiati da un capellone-chitarrista, bello, distinto e nobile. Ricorrendo a uno dei suoi clienti, Maddalena fa liberare i "figli dei fiori" e li va a trovare, subendo il fascino della persona e delle idee del capo. Molto presto abbandona la professione e il protettore. Un certo Gino, capo del racket, si mette in allarme per il cattivo esempio; costringe l'uomo di Maddalena ad agire con armi diverse sia sul capellone, che sulla ragazza. Essendo tutto inutile, al capellone viene fatto pervenire un invito-tranello. Maddalena, dopo avere assistito al massacro del suo idolo-redentore, è costretta a riprendere la sua triste vita.
  • Altri titoli:
    Traficantes de placer
    Giuda uccide il venerdì
    Macrò (Giuda uccide il venerdì)
  • Durata: 85'
  • Colore: C
  • Genere: DRAMMATICO, SOCIALE
  • Specifiche tecniche: CINESCOPE, EASTMANCOLOR
  • Produzione: SOLFILM INTERNATIONAL
  • Distribuzione: INDIPENDENTI REGIONALI
  • Riedizione 1975-76 HELVETIA FILM CON IL TITOLO 'MACRO''
  • Vietato 14
2016 © Copyright - Fondazione Ente dello Spettacolo - Tutti i diritti sono riservati - P.Iva 09273491002
Licenza SIAE 5321/I/5043
ContattiPrivacy